PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Zeron
  • Galleria
  • Storie




"Io Zeron membro del Consiglio Imperiale e massima autorità scientifica di Evron, a nome del popolo evorniano, do il benvenuto alla delegazione terrestre"
Zeron

Zeron è un personaggio della Saga di Pikappa che compare nell'albo PKNA #44 Sul lato oscuro.

È un capo-branca scientifico, membro del Consiglio Imperiale che assume la reggenza dell'Impero dopo la distruzione del pianeta Evron.

Aspetto fisico

Zeron il tipico aspetto degli scienziati evroniani. Indossa una lunga tunica di colore verde-acqua, impreziosita da risvolti di colore bianco, tuttavia i suoi serbatoi di energia vampirizzata sono molto più grandi rispetto a quelli posseduti dagli altri tecnici.

Zeron è uno dei pochi evroniani anziani che viene raffigurato all'interno della serie. L'età media di questo popolo è molto più lunga di quella terrestre[1] quindi si suppone che il consigliere abbia ormai superato i 300 anni d'età. Ha la barba lunga e incolta, il volto solcato dalle rughe e l'occipite è chiazzato da macchie multiple color viola scuro.
Sulla fronte ha incastonato un monile con il simbolo dell'esercito evroniano, mentre sul becco ha alcune strisce decorative.

Carattere

Zeron è un politico abile e astuto, che apparentemente riesce a reprimere il suo orgoglio e la sua bellicosità evroniana pur di ottenere l'aiuto dei terrestri. Si trova a guidare il suo popolo in un delicato frangente storico e la cosa che gli sta più a cuore è la sopravvivenza della sua specie a qualsiasi costo, scendendo persino a patti con i suoi avversari terrestri e fidandosi ciecamente del giudizio di Pikappa.

Queste sue decisioni lo rendono impopolare all'interno della frangia più estremista e militarista della classe dirigente evroniana. In particolare il generale Zentium lo accusa di essersi svenduto e cerca in ogni modo di far saltare gli accordi di pace con i terrestri.

Malgrado ottenga la fiducia e il rispetto dei rappresentanti dell'esercito terrestre e dello stesso Paperinik, il pacifismo di Zeron è solo una facciata. Infatti, il consigliere scientifico è in realtà un abile ingannatore e manipolatore, capace di dissimulare senza destare alcun sospetto: il suo vero scopo era quello di inviare sulla Terra un suo agente, il mutaforma Grrodon, per destabilizzare gli equilibri di potere del pianeta e renderlo più facilmente conquistabile in futuro, una volta che l'Impero si fosse leccato le ferite e riorganizzato. Si tratta quindi quasi certamente di un individuo particolarmente infido, sleale e subdolo, più che degno rappresentante della propria razza.

Storia

Zeron è un membro della casta alta, capobranca scientifico, membro del Consiglio Imperiale e, a suo stesso dire, massima autorià scientifica di Evron. Egli assume la reggenza dell'impero dopo la sconfitta subita dalle armate evroniane ad opera di Xadhoom e degli xerbiani, che avevano provocato la distruzione del pianeta Evron e la ribellione dei Coolflames in tutti i pianeti conquistati.

Dopo tale battaglia Zeron assunse la guida del popolo evroniano, ormai decimato. Il suo obiettivo era quello di far ritorno nel sistema della stella Mira Ceti, dove la cività evroniana aveva avuto origini, ma durante il viaggio fu costretto ad atterrare sulla Luna perché aveva terminato il carburante.

Egli chiese l'aiuto dei terrestri in cambio avrebbe fornito loro tecnologia e il solenne impegno a non tentare mai più la conquista della Terra. Dopo alcuni tentennamenti politici da ambo le parti, l'accordo venne firmato e gli evroniani poterono tornare al loro quadrante d'origine, tuttavia Zeron incaricò il mutaforma Grrodon di rimanere sulla Terra come spia.

Grrodon riuscì effettivamente a destabilizzare gli equilibri terrestri e a rifondare l'impero evroniano, sia generando appositamente nuovi evroniani dalle spore rimaste sulla Terra, sia radunando ex rappresentanti del vecchio impero, autoproclamandosi nuovo imperatore. Non è chiaro se questo rientrasse nei piani di Zeron o se Grrodon abbia preferito tenere tutto il potere per sé piuttosto che sottostare agli ordini dell'anziano consigliere imperiale. Non è altresì noto se Zeron sia a conoscenza di quanto fatto da Grrodon o se il mutaforma stesso si sia sbarazzato del suo vecchio padrone, per non avere concorrenti.

Curiosità

  • È uno degli evroniani più diabolicamente astuti apparsi finora nella serie: nella sua (finora) unica apparizione, il triplogiochista Zeron è riuscito ad ingannare non solo il generale Westcock e la delegazione terrestre, ma anche Paperinik e lo stesso Uno, oltre ai suoi stessi generali e capi-branca come gli ingenui Zentium e Zeleron.
  • Ha sancito personalmente il trattato di pace tra Terra ed Evron insieme a Pikappa, del quale cui si è auto-definito ipocritamente "un amico in più nell'universo". Dopo la tentata conquista della Terra da parte delle truppe di Grrodon, sia Westcock che Paperinik han probabilmente preso atto della rottura di ogni eventuale forma di patto e accordo da parte degli evroniani: c'è da dire che nessuno dei due è sembrato particolarmente sorpreso all'idea di ritrovarsi alle prese con evroniani aggressivi, per nulla pacifici e desiderosi di invadere il pianeta.
  • Alla luce del suo tradimento finale, tutte le dichiarazioni di Zeron possono essere messe in discussione: il consigliere imperiale è un narratore inaffidabile e una fonte inattendibile. Non è chiaro quanto di ciò che abbia detto - in particolare sullo stato in cui versa l'Impero Evroniano, sul suo stesso ruolo di reggente e sulle intenzioni dei superstiti - corrisponda al vero e quanto facesse parte del suo elaborato inganno.

Note

  1. Vedi PKNA#5 Ritratto dell'eroe da giovane


Advertisement