PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Topolino e lo straordinario Stravigarius
  • Commenti




Topolino e lo straordinario "Stravigarius" è la decima avventura della saga di Gancetto, scritta e disegnata da Romano Scarpa e pubblicata per la prima volta in due episodi il 15-22 giugno 1980 su Topolino 1281-1282.

Trama[]

I episodio[]

Stravigarius

Il museo privato del filantropo Rufus Repert ha acquistato l'unico esemplare esistente al mondo di violino Stravigarius, realizzato a Cremona da Petronius Stravigarius nel 1727. Attorno a questo prezioso strumento aleggia un mistero: sebbene d'inestimabile pregio, suona in maniera mediocre. Tutti i topolinesi accorrono a vederlo e tra questi non mancano Topolino e Bruto. Il custode dell'esposizione è nientemeno che Pietro Gambadilegno, la cui presenza insospettisce non poco i due protagonisti.

Cagliostro2

Topolino e Bruto si dirigono a casa di un lontano discendente del mastro liutaio che intagliò il violino per cercare di risolvere il mistero del violino. Il giovane, di nome Cagliostro Stravigari, purtroppo non può aiutarli in quanto è stato lui stesso a disfarsene, non riuscendo a svelarne l'arcano. Mentre Bruto osserva i cimeli della famiglia Stravigari inaspettatamente trova un biglietto che spiega il funzionamento dello strumento musicale: quando gracchia significa che si è in prossimità di uno dei tre tesori sepolti dall'antenato liutaio nel vecchio continente e nel nuovo mondo. Contemporaneamente anche Trudy dopo una lunga ricerca è arrivata alla stessa soluzione e assieme a Pietro si prepara a rubare il violino. Tuttavia i due criminali vengono preceduti dal direttore del museo che affida a Topolino e soci il prezioso strumento per riesumare i tesori, e così rubano soltanto una custodia vuota. Così Trudy e Pietro non possono fare altro che seguire i loro tre avversari sino alla storica Repubblica di Salmarino.

Salmarino

II episodio[]

Con uno stratagemma per niente onesto, Gancetto riesce a far arrestare gli inseguitori per poter proseguire le ricerche in tutta tranquillità. Dopo aver ottenuto i permessi speciali dalle autorità cittadine, i tre compagni seguendo le note stridule emesse dallo strumento, raggiungono i sotterranei della rocca fino ad arrivare proprio nella cella dove sono rinchiusi Trudy e Pietro. Qui riesumano il primo tesoro e, secondo le istruzioni accluse, lo bruciano. Immediatamente strani miasmi si riversano sulla Repubblica di Salmarino e una profonda apatia colpisce tutti gli abitanti. I protagonisti desistono immediatamente dalla loro ricerca e prendono il primo volo per Avila, in Spagna. Solo quando sono in volo comprendono che quel gas prodotto grazie all'alchimia medioevale ha un potente effetto psicologico, che un tempo avrebbe potuto essere utilizzato per conquistare senza alcuna perdita una città assediata.

Torreavila

Ad Avila, dopo aver fatto perdere le tracce a Trudy e Pietro, nella torre delle cicogne il trio ritrova delle strane rocce verdi e un'antica mappa che li invita a recarsi alla Valle dei Monumenti ovvero la Monument Valley negli Stati Uniti. Con un volo diretto verso casa i tre raggiungono l'Arizona e grazie alla mappa rinvengono un intero giacimento di pietre verdi, ma Trudy e Pietro li derubano non appena tutto lo strano materiale è stato estratto. Grazie a un ranger indiano, Topolino e soci riescono a catturare i due felini, ma il carico si è misteriosamente volatilizzato e quindi Gambadilegno e Trudy non possono venire arrestati. La ricerca si è conclusa in maniera non proficua, tuttavia Rufus Repert e gli altri personaggi hanno compreso in maniera più profonda l'importanza dell'amicizia e della condivisione.


Analisi[]

L'intera vicenda è ovviamente ispirata al celebre liutaio italiano Antonio Stradivari vissuto a Cremona nel Settecento. Egli realizzò degli strumenti ad arco di straordinaria fattura, che sino ad oggi non sono stati eguagliati da nessun altro maestro liutaio e che sono oggetto di culto di tutti i collezionisti del mondo.[1]

I legami tra Salmarino/San Marino, Avila e la Monument Valley sono suggestivi ma molto labili; più forte è la relazione tra il nome dell'ultimo Stravigarius, Cagliostro, e San Marino, dato che a poca distanza dalla Repubblica si innalza la Rocca di San Leo, dove l'inquietante Cagliostro storico fu imprigionato e sepolto; ma il personaggio della storia di Scarpa è un tranquillo giovanotto per nulla oscuro.

Interessante è anche il tema del potere misterioso e occulto che alcuni attribuiscono alla musica e agli strumenti: potenti accordi, poteri ipnotici, alchimie...[2]

Due altre storie, Topolino e il misterioso Stradivari stonato del 2010 appartenente alla serie della Macchina del tempo e Pippo Stradivari del 1989, sono, sia pur in modi molto diversi, ispirate ai capolavori del celebre artigiano cremonese.

Curiosità[]

  • La caccia al tesoro che Topolino e Bruto fanno in questa storia tocca tutti e tre i paesi più amati da Scarpa: l'Italia, la Spagna e gli Stati Uniti d'America.
  • Le mura di Avila ospitano davvero vari nidi di cicogne sulle loro torri.
  • Il personaggio di Cagliostro ispirò anche due opere liriche, una di Johann Strauss il giovane, l'altra di Ildebrando Pizzetti.

Note[]

  1. [1] Antonio Stradivari
  2. [2]
Advertisement