PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Topolino e la lancia seminole
  • Commenti




Topolino e la lancia seminole è una storia di Bruno Sarda e Massimo De Vita, pubblicata sul numero 2931 di Topolino.

Trama[]

Al carcere di Big Stone, in Florida, il vecchio Joe Simpa (che sta scontando 15 anni) riceve una visita da un finto professore che in realtà è Jeremy Mouse (insieme al suo pappagallo Agenore) il quale ha pianificato l'evasione dell'uomo. Dopo aver distratto la guardia con un incendio in un capanno, Joe approfitta della situazione per uscire dall'orto del carcere, dopo aver forzato la porta, per poi scappare su un motoscafo dove Jeremy lo aspetta e gli dà dei vestiti nuovi. I due sfuggono alla polizia tra le paludi dirigendosi alla nave di Jeremy dove però, con sua sopresa, trova suo nipote Topolino insieme a Tip e Tap. Questi stanno facendo un fine-settimana di vacanza ed hanno deciso di venire a trovare Zio Jeremy che, per evitare di farsi scoprire, presenta Joe come suo maggiorodmo.

Poco dopo giunge una vedetta della polizia con il direttore del carcere in persona che porta la notizia dell'evasione con Jeremy che finge di cadere dalle nuvole. Una volta andati via, Topolino costringe lo zio a dirgli la verità. Joe racconta che anni fa era un semplice ladruncolo quando incontrò un misterioso individuo che gli fornì i piani per entrare nel caveau della banca di Palud City. Il colpò riuscì ma, prima di recarsi al luogo dell'appuntamento, Joe nascose il bottino su un isolotto tra le paludi dove si trovava il resto di un tempio indiano della tribù Seminole con una lancia piantata nel mezzo. Quando si incontrò col suo complice questi si infuriò ed intervenne la polizia che riuscì ad arrestare il solo Joe che prese una botta in testa dimenticandosi dove aveva sepolto il bottino e ricordando solo della lancia. Leggendo la notizia sul giornale, zio Jeremy capì che era la lancia col segreto del tesoro dei Seminole. Così, vestito da professore, potè incontrare Joe facendogli tornare la memoria e stipulando il patto di farlo uscire.

Topolino non approva, ma viene convinto dal fatto che il misterioso complice potrebbe rifarsi vivo saputo dell'evasione. Prima però decide di fare un slato nella città. Più tardi, scesa la sera, Topolino, Jeremy e Joe si recano sull'isolotto dove Jeremy prende la lancia. Ma anche il misterioso complice e lì e si rivela essere lo stesso direttore della banca che aveva poi mandato Joe in carcere con la sua testimonianza. Armato, minaccia Joe di scavare nel punto giusto non avendolo lui trovato di persona. Improvvisamente giunge un elicottero della polizia (con Tip e Tap a bordo) e Topolino ne approfitta per mettere al tappeto il criminale con la lancia che si rompe rivelando una mappa. Topolino, a questo punto, spiega che in città aveva chiamato Basettoni che aveva convinto il direttore del carcere a seguire il suo piano. Aveva preso due trasmettitori e datone uno ai nipotini mentre lui aveva l'altro addosso; così ha potuto registrare la confessione del direttore della banca.

Una settimana dopo Joe è stato scarcerato per buona condotta avendo aiutato a far riavere i soldi rubati ed acompagna Jeremy alla ricerca del tesoro mentre Topolino ed i nipotini si preparano a tornare a casa.

Pubblicazioni italiane[]

Advertisement