PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Topolino e il mostruoso tartan delle nebbie
  • Commenti




Topolino e il mostruoso tartan delle nebbie è una storia di Silvia Martinoli e Paolo Mottura, pubblicata sul numero 2939 di Topolino.

Trama[]

Nei sotterranei del museo di Topolinia, Marlin e Zapotec si stanno preparando per l'inaugurazione di una mostra sulla Scozia. I due cominciano a discutere sul "tartan", il disegno dei tessuti in lana delle Highland scozzesi (usato anche per il tipico kilt), e sulle sue misteriosi origini. Finiscono così per litigare su quando sia stato creato. Per risolvere la questione vengono convocati Topolino e Pippo per un viaggio indietro nel tempo nella Scozia del III secolo alla ricerca del segreto del tartan.

Atterrano nel piccolo villaggio di Avelod dove conoscono Gwyneth, la nipote del capo-villaggio con cui si spacciano per viandanti in cerca di lavoro. Gwyneth spiega però loro che non ci sarà molto da guadagnare perchè da quando l'avido signorotto locale Lochlainn ha preso il controllo delle loro terre richiede un tributo alto ogni anno e riduce in povertà chiunque non paghi prendendosi ogni loro proprietà. Lei stessa deve nascondere la sua bottega di sartoria (che mostra a Topolino e Pippo) per paura che le venga sequestrato tutto. Topolino nota che non c'è traccia del tartan quando compare Lochlainn che ha scoperto il negozio. Nonostante l'intervento di Topolino, il signorotto ed i suoi sgherri prendono tutto. Sopraggiunge il capo-villaggio Finbar che però dice che non possono fare altro che pagare il tributo ed invita Topolino e Pippo a riposare a casa sua. Topolino vorrebbe andare a sud per altre ricerche, ma Gwyneth dice loro che lì si trova la nebbiosa foresta di Derwyd al cui interno c'è un lago chiamato lo Specchio delle Ninfee, casa dello spirito del mostruoso cavallo marino Each-Uisge. La ragazza li convince a restare ad accettare l'offerta dello zio.

Topo 2939-066

Topolino e Pippo vanno così a dormire nella stalla quando Pippo trova accidentalmente un arco nascosto nella paglia. La mattina dopo i due si nascondono per vedere chi l'ha nascosto e scoprono che si tratta di Gwyneth. La ragazza spiega loro che tempo prima aveva trovato il diario di un suo antenato, l'invincibile Urien di Avelod ovvero colui che sconfisse l'Each-Uisge. L'uomo scriveva di aver nascosto nella foresta un tesoro, ma Gwyneth trovò solo l'arco e le frecce con cui Urien aveva sconfitto il mostro il cui spirito fu confinato nello Specchio delle Ninfee e da allora nessuno lo vide più. La ragazza aveva voluto tenere l'arco se un giorno fosse servito. I tre vengono richiamati dalle urla di Finbar che racconta che dei briganti l'hanno derubato del tributo. Notando frammenti dei vestiti presi a Gwyneth, Topolino capisce che in realtà erano gli sgherri di Lochlainn travestiti. Questi si ripresentano, fingendo di non sapere nulla, e chiedono un nuovo tributo.

Topo 2939-071

Topolino ha un idea e chiede a Finbar di dare appuntamento a Lochlainn allo Specchio delle Ninfee. Il piano è creare un finto Each-Uisge che terrorizzi Lochlainn ed i suoi uomini. Mentre lui e Pippo sono impegnato a costruirlo, Gwyneth cuce il suo manto unendo vari tessuti e così viene finalmente creato una versione grezza del tartan. La sera dopo Lochlainn ed i suoi uomini si presentano al lago ed i cittadini danno fuoco al finto mostro che viene fatto muovere da Topolino, Pippo e Gwyneth. Il piano sembra funzionare, ma una ruota si rompe ed i tre vengono smascherati e circondati dagli uomini di Lochlainn. Questi, per disprezzo, usa l'arco di Gwyneth per lanciare una freccia nel lago da cui fuoriesce però il vero Each-Uisge che li fa scappare via. In realtà si scopre che il cavallo marino è un essere pacifico e racconta a Gwyneth che Urien era un suo amico che, capendo la sua vera natura e temendo che gli abitanti del villaggio gli facessero del male, aveva inscenato la sua morte. Era rimasto così nascosto nel lago, ma quando ha visto la freccia di Urien ha capito che era tempo di ricambiare il favore.

Giorni dopo Topolino e Pippo lasciano Avelod, che ora è protetta da Each-Uisge, e tornano nel presente dove raccontano tutto a Zapotec e Marlin. E Pippo commenta che ora ha capito il perchè del gonnellino scozzese dato che l'ha inventato una donna.

Pubblicazioni italiane[]

Advertisement