PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Topolino e il mistero dei satelliti
  • Commenti




Topolino e il mistero dei satelliti è una storia scritta da Alessandro Sisti per i disegni di Sergio Asteriti uscita il 24 gennaio 1982 su Topolino 1365.
In questa storia ricompaiono dei personaggi minori inventati da Floyd Gottfredson, che raramente compaiono nelle storie disneyane: il capitano Setter e il famigerato pirata Orango.

Trama[]

Topolino sta accompagnando Minni a fare acquisti quando, impedito nella vista dai numerosi pacchi, si scontra con Basettoni e il Capitano Setter in missione segreta.

Resoconto

In un tranquillo bar, Topolino e Minni vengono informati di quanto sta accadendo: qualcuno fa precipitare satelliti in zone disabitate della terra e ricatta il governo minacciando di farli cadere sulle città: il prossimo è atteso nella Baia di Topolinia. La notizia è stata tenuta segreta, ma non lo potrà essere ancora per molto. I quattro si dirigono poi al centro ricerche, dove alcuni scienziati stanno cercando di scoprire il modo in cui il misterioso ricattatore riesce ad appesantire i satelliti e a farli cadere. Topolino si offre di partecipare alle indagini e così pure Minni, ma la missione è troppo rischiosa per lei e ne viene esclusa.

Scorbutico

Topolino si reca al molo 12, dove dovrebbe cadere il prossimo satellite; chiede la strada a uno strano vecchio scorbutico che non gli risponde, ma compare il tenete Radar che guida Topolino al punto della caduta. Tutti i congegni elettronici più sofisticati sono pronti per l'arrivo dell'oggetto, ma improvvisamente e inspiegabilmente, vengono bloccati, generando il panico. Topolino avvista una luce sul mare e, approfittando della confusione del momento, va da solo a verificare su un motoscafo, senza accorgersi di, essere seguito dallo strano vecchio in canotto.

Nuovov2

La luce si rivela essere quella di un sommergibile; Topolino vi entra, ma viene tramortito e quando riprende i sensi si ritrova davanti a uno dei suoi nemici, il Pirata Orango.

Orangosat

Questi mostra al rivale la macchina grazie alla quale manovra i satelliti e proprio in quel momento ne cade uno nella Baia; poi Topolino viene imprigionato. Ha poche speranze di liberarsi quando compare il vecchietto, in realtà Minni travestita, che libera il fidanzato e, sabotato l’artiglio magnetico, invenzione di Orango, i due fuggono insieme sul canotto. Vengono raccolti da una delle navi da guerra nel frattempo radunatesi nella baia.

Topoev2

Emerge anche il sommergibile e Orango è convinto di poter debellare la flotta da guerra con l'artiglio magnetico; quando però scopre che Topolino l'ha già messo fuori uso, è costretto ad arrendersi. Tutto finisce bene, ma Minni deve ancora prendersi una sua rivincita sul fidanzato che la credeva inadatta all'avventura: rimette in funzione l'artiglio e cattura Topolino, perché vada subito a casa e non si cacci più nei pasticci.

Riferimenti[]

Per le altre storie in cui compaiono Orango e Setter, cfr. pagine dei personaggi Pirata Orango e Setter. Solitamente Orango opera in scenari bellici, con uomini armati (in questo caso, scimmie) e sottomarini: vuole dominare il mondo con la sua tecnologia ma esce sempre sconfitto da Topolino, che detesta profondamente.

Da rilevare per contrasto la rivendicazione femminista di Minni, accantonata perché donna, ma ben in grado di risolvere situazioni difficili.

Curiosità[]

Dottilitigi
  • La litigiosità fra scienziati, tipica delle storie di Zapotec e Marlin, va in scena anche qui, coi professori del centro ricerche che si azzuffano nel sostenere differenti ipotesi.
  • Il nuovo sottomarino di Orango porta la sigla V2, dove V sta per l'iniziale del nome inglese del pirata, Dr. Vulter (forse deformazione di vulture, avvoltoio).

Ristampe[]

Note[]

Advertisement