PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Qui, Quo, Qua e il super zio
  • Commenti




Qui, Quo, Qua e il super zio è una storia italiana scritta da Riccardo Secchi e disegnata da Alessandro Perina pubblicata per la prima volta il 26 Aprile 2005 su Topolino 2578.

Trama[]

E' notte fonda a Paperopoli e Paperinik di ritorno dalla sua ronda porta il suo robot clone da Archimede per ripararlo poiché ha smesso di russare. Dopo essersi raccomandato con Archimede di finire le riparazioni al più presto il papero mascherato si dirige a casa pronto per qualche ora di riposo. A casa, intanto, i nipotini sono in cucina per un sorso d'acqua e stanno facendo più confusione del solito. Preoccupati di aver svegliato lo zio i tre vanno nella sua camera da letto per controllare ma con loro sorpresa lo zio non c'è. Tornati a letto provano ad addormentarsi, ma un forte rumore li fa sobbalzare dal letto. Decisi a vedere da dove proveniva il forte rumore i tre paperotti vedono alla finestra Paperinik che salta proprio sulla finestra di zio Paperino. Curiosi di conoscere il loro idolo i tre tornano nella camera di Paperino dove stavolta trovano lo zio a letto che dorme ma non il super eroe.

Il giorno seguente i tre che sospettano che lo zio sia Paperinik e, anche se con qualche dubbio di troppo, decidono di iniziare a pedinare Paperino ed a cercare in tutta casa indizi che possano svelare la sua doppia identità. Intanto Paperino, ancora assonato, decide di andare a riposare nel suo letto per stare più comodo ma nella sua stanza lo aspettano i tre nipotini che hanno trovato il costume di Paperinik nell'armadio. Paperino prova a discolparsi dicendo a Qui, Quo, Qua che quel costume gliel'ha prestato proprio l'eroe perchè gli ha chiesto di sostituirlo mentre è in vacanza assieme a un Danger Dector che rileva le possibili minacce. Paperino spiega anche che non ha bisogno d'intervenire poiché i nemici scappano anche solo vedendolo.

I tre nipotini ,dopo essersi convinti che ciò che ha detto Paperino è una cosa plausibile, chiedono allo zio se possono partecipare anche loro alla ronda notturna ma Paperino, preoccupato per i pericoli che potrebbero correre, si rifiuta. Quella sera Qui, Quo e Qua sembrano di cattivo umore a causa della storia di Paperinik. Nel frattempo Paperinik riceva la chiamata di Archimede che ha pronto il clone robot e prima di congedarsi dalla telefonata chiede all'amico inventore un'altro favore. All'improvviso il Danger Dector rileva un pericolo e Paperino si convince a portare con lui i suoi nipoti che, contenti, si vanno a cambiare indossando abiti più appropriati per dei super eroi.

Durante la strada per il porto, il luogo in cui è stato rilevato il pericolo, Paperino cerca di convincere Qui, Quo e Qua che il lavoro di Paperinik non è sempre tutta azione ma una volta giunti a destinazione un minaccioso droide di nome Karnak, mandato sulla terra da degli alieni per conquistare la Terra, li attacca. Paperino viene messo subito a tappetto dal droide con un raggio laser lasciando i nipotini all'attacco della creatura. I nipotini iniziano a utilizzare tutte le loro armi a disposizione trovate sulla 313 X riuscendo a battere il robot con un'ottima strategia.

Il mattino dopo i ragazzi sono seduti davanti alla TV a sentire il notiziario aspettandosi di ascoltare la loro eroica impresa ma questa non viene annunciata deludendo le loro aspettative. All'improvviso irrompe in casa Paperinik (quello che loro definiscono come autentico) venuto a riprendersi l'attrezzatura che dice loro di dover essere molto orgogliosi dello zio che ha avuto grande coraggio nel sostituirlo. Prima di lasciare andar via il loro idolo, Qui, Quo, e Qua gli ricordano che se dovesse avere bisogno d'aiuto potrà chiamarli. Poco dopo i tre raccontano allo zio quanto successo. Più tardi, al laboratorio di Archimede, Paperinik ringrazia l'amico per l'ologramma del droide alieno molto realistico che ha creato dicendo che gli è servito per fare un regalo molto speciali a tre piccoli paperetti. Tornato a casa, Paperino prova a concedersi un po di riposo nella sua amaca invano poiché disturbato ai nipotini che si tengono in forma pronti per la prossima volta che Paperinik li chiamerà.

Pubblicazioni[]

Advertisement