PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Quel faro sui monti del lago
  • Commenti




"Yuk, finalmente qualcuno che apprezza come mi vesto"
Pippo

Quel faro sui monti del lago è il tredicesimo capitolo della serie Pippo Reporter. La storia è stata scritta da Teresa Radice e disegnata da Stefano Turconi ed è stata pubblicata per la prima volta il 10 Febbraio 2015 su Topolino 3089.

Trama[]

Horace Horse e Claire La Belle si trovano a passeggio nel parco parlando di un bel posticino situato in Italia circondato da un bellissimo lago. Anche Minni, nel frattempo, seduta al ristorante con il fidanzato sta parlando dello stesso incantevole posto. Horace non perde tempo, determinato a passare un weekend in quell'incantevole posto con Claire, con una telefonata prenota due posti in prima classe con destinazione Como. Al ristorante Minni, molto entusiasta, racconta al fidanzato di come anche lei abbia intenzione di raggiungere la località Lombarda dove potrebbe finalmente scrivere qualcosa sul suo primo articolo per la rivista Mode presso la quale è stata appena assunta. Naturalmente Minni avrebbe intenzione di portare il fidanzato con se, passando cosi anche loro un romantico weekend, ma esso declina l'invito poiché ha già altro da fare con il commissario Sideburns.

A casa Minni racconta tutto all'amico Pippo, molto delusa del fatto che il fidanzato non possa partire con lei, il quale si offre volentieri di accompagnarla. Il giorno seguente Pippo chiede a Mr Blackspot di poter scrivere un bellissimo articolo sulla festa del faro che si svolgerà sul luogo dove vuole recarsi assentandosi quindi dalla città per qualche giorno. Il direttore, che non vede l'ora di sbarazzarsi dello strampalato reporter, acconsente senza nemmeno sentire dove Pippo ha intenzione di andare in modo da poter continuare i suoi loschi piani senza interferenze. Lasciato andare Pippo il direttore continua cosi a esporre il piano ai suoi scagnozzi che verranno inviati in Italia per recuperare e intercettare una formula segreta di Alessandro Volta, attualmente in possesso di una spia Zirconiana, che potrebbe contenere qualche invenzione che potrebbe fruttare tanti soldoni.

Giunti in Italia Pietro e la banda fanno subito conoscenza di un elegantissima signora russa che li adesca con una scusa facendosi accompagnare al battello. Pietro si accorge però troppo tardi che la signora accompagnata al battello era in realtà la spia zirconiana seguita a sua volta da un branco di spie di vari paesi che sembrano avere il loro stesso obbiettivo. Intanto, prima della cena che si terrà a Villa Olmo nella quale saranno presenti tutti i partecipanti alla gara di idrovolanti che si terrà l'indomani, Horace, Claire, Pippo e Minni si godono una lunga passeggiata lungo le viuzze strette dei borghi situati vicino al lago e le meraviglie che Como ha da offrire concedendosi qualche pausa per delle foto scattate in maniera insolita a causa delle difficoltà di comprensione della lingua locale.

Al tramonto è l'ora di un giro in battello dove anche Horace, Claire, Pippo e Minni si imbattono nell'elegantissima signora russa, in realtà una spia zirconiana, nella quale la signora, consapevole di essere inseguite da altre spie, infila, senza farsi scoprire, la formula segreta nel taschino della giacca di Pippo sperando di recuperarla dopo. A cena Horace, Claire, Minni e Pippo si ritrovano allo stesso tavolo della signora russa, con un po di fastidio di Claire che non gradisce che il suo fidanzato faccia delle avance a un'altra, quando la spia decide di allontanarsi, con un pretesto, assieme a Pippo. Sulla terrazza la spia russa adesca Pippo con un bacio per dichiarare poco dopo di sentire freddo. Da vero gentiluomo Pippo dona alla donna la sua giacca che poco dopo si allontana da lui, avendo ottenuto la giacca con dentro la formula, con la scusa di essere stanca.

Quella notte Pippo sogna dell'amore appena sbocciato con la donna russa mentre a sua insaputa le altre spie gli stanno svaligiando la stanza rubandogli tutte le giacche credendo che una di essa possa contenere la formula segreta, avendo visto la donna russa sul battello infilare la formula dentro essa. Al mattino Pippo è perplesso su dove siano sparite tutte le sue giacche ma non ci fa molto caso poiché prende a parola una frase che Minni gli aveva detto in aereo ma mal interpretata da lui sulla moda italiana. Cosi com'è vestito allora esce di casa pronto a raggiungere il faro per la partenza degli idrovolanti. Le spie, che non hanno trovato nulla nelle giacche rubate, dopo aver notato che Pippo ne sta indossando un'altra si mettono a inseguirlo per tutto il paese. Pippo giunge al faro ma Pietro lo raggiunge finché Minni, Claire e Horace gli dicono di lanciarsi dal faro e afferrare la fune della loro mongolfiera.

A bordo del mezzo Minni domanda a Pippo perché era inseguito da tutte quelle persone il quale ha capito che vogliono rubargli l'ultima giacca perché pensa siano di gran moda. Nel modo di aggrapparsi alla fune Pietro strappa la tasca della giacca dalla quale cade la formula che finisce in acqua mangiata poi da una papera. I quattro si godono la partenza degli idrovolanti dall'alto grazie alla magnifica idea avuta da Horace di affittare la mongolfiera mentre Pippo si domanda che fine abbia fatto la donna russa che hanno conosciuto che avrebbe dovuto partecipare a bordo del suo idrovolante. Dall'altra parte del mondo la spia zirconiana, fuggita anzi tempo convinta di aver ottenuto la formula, scopre di essere rimasta a mani vuote.

Tornati a New York Minni viene silurata ancor prima di essere stata assunta dal giornale Mode poiché all'editrice non è piaciuto il pezzo scritto sulle giacche di Pippo. Pippo e Minni scoprono inoltre che Marlene, la donna russa conosciuta a Como, non era altro che una criminale di cui Pippo decide di scriverne un pezzo sulla sua fuga per il Morning Blot. L'articolo, come sempre, ha un ottimo successo e Mr Blackspot va su tutte le furie poiché crede che la formula perduta poteva contenere qualcosa di veramente prezioso. In un altra epoca ai tempi del giovane Volta, il proprietario della formula segreta, si scopre che il contenuto della formula non e altri che la ricetta di un super detergente.

Ristampe[]

Storia precedente Quel faro sui monti del lago Storia successiva
La piuma d'oro

La piuma oro

10 Febbraio 2015 Estate a Green Pond

Estate a Green Pond

Advertisement