PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Portogallo
  • Galleria di immagini




Il Portogallo (Portugal) è una nazione dell'Europa occidentale, che si affaccia sull'Oceano Atlantico.

Storia[]

Si hanno notizie del Portogallo come di uno stato monarchico indipendente già nel Medioevo, quando fu paese d'origine di molti dei cavalieri Templari: lo stesso re Giovanni II trattenne rapporti d'affari con quest'ordine[1]. Sempre Giovanni II considerò la possibilità di finanziare la spedizione di Cristoforo Colombo attraverso l'Oceano Atlantico, ma poi non si convinse, e il navigatore ottenne poi il sostegno della Spagna[2].

In epoca contemporanea la lingua portoghese è parlata, oltre che in Portogallo, in un vastissimo stato dell'America Latina, il Brasile (è la lingua madre di José Carioca, Rosina e di tutti gli altri personaggi brasiliani moderni): se ne può dedurre, anche se l'universo dei fumetti Disney non accenna mai direttamente all'evento storico, che il Portogallo riuscì a colonizzare questo territorio in seguito alla scoperta dell'America operata da Cristoforo Colombo, benché successivamente il Brasile abbia conquistato l'indipendenza dall'antica madrepatria.

Apparizioni[]

Il Portogallo è uno dei paesi europei meno citati e meno rappresentati nei fumetti Disney. La sua esistenza, come detto, è più che altro deducibile dalla presenza della lingua portoghese in Brasile, paese molto più ricorrente e patria di personaggi di una certa importanza.

Un rarissimo esempio di storia ambientata in Portogallo è Topolino e il colpo a Madera, di Gian Giacomo Dalmasso e Sergio Asteriti (1970), in cui Topolino e Minni si recano nell'arcipelago di Madera, politicamente appartenente al Portogallo, per una vacanza romantica; nell'occasione il topo riesce a sventare un piano criminale di Gambadilegno[3]. Nella storia si accenna anche all'esistenza della capitale Lisbona.

In Topolino presenta: Cristoforo Colombo la ricostruzione della vicenda del navigatore genovese comprende anche una missione a Sintra, sede del palazzo reale portoghese, alla ricerca (senza risultati) di finanziamenti da parte del re Giovanni II.

Molto rare sono anche le apparizioni del paese nell'Universo dei paperi. Zio Paperone – La corona dei re crociati di Don Rosa contiene vari riferimenti al Portogallo, ma è dubbio che esso sia effettivamente raffigurato. Si possono citare poi Paperino e il passaporto per Lisbona di Miquel Pujol (1993) e No Dime to Lose di Jens Hansegård e Vicar (storia inedita in Italia), dedicata ai campionati europei di calcio del 2004 svoltisi appunto in Portogallo.

Note[]

  1. Cfr. Zio Paperone – La corona dei re crociati.
  2. Cfr. Topolino presenta: Cristoforo Colombo.
  3. Per una curiosa scelta della sceneggiatura, nella storia sembra peraltro che a Madera si parli spagnolo, o almeno una curiosa mescolanza fra spagnolo e portoghese: così la chiesa Nossa Senhora do Monte del mondo reale diventa Nuestra Señora do Monte (con la sola preposizione articolata effettivamente portoghese), e i locali si rivolgono agli ospiti con l'appellativo señor.
Advertisement