Paperonia
Paperonia.jpg

Il deposito-maniero

Informazioni generali
Abitanti 20 + 1 [1] (versione italiana)
Governato da: Paperone I
Fondatore: Paperon de' Paperoni
Fumetti
Creato da: *Don Rosa
  • Pudu (versione italiana)
Prima comparsa: Sua Maestà De' Paperoni
"Niente è esagerato, quando si tratta di difendere la pecunia!"
Paperon de' Paperoni [2]

Il Regno Autonomo di Paperonia, o Impero di Paperonia o semplicemente Paperonia, è stata una micronazione il cui territorio era costituito dalla Collina Ammazzamotori di Paperopoli.

Idealta da Don Rosa e rielaborata da Pudu, nacque per volontà di Paperon de' Paperoni, deciso a non pagare le tasse comunali.

Storia

Ordinamento dello Stato

Don Rosa

I vari ministeri erano detenuti da Qui, Quo, Qua (Primi Ministri e Corte Suprema) e Paperino (Ministro del Lavoro).

Gli unici re di Paperonia sono stati Paperone e Akers McCovet (quest'ultimo per poche ore).

Versione Italiana

La Paperonia, sebbene si autodefinisse un impero democratico, era una monarchia assoluta e di conseguenza l'imperatore deteva il potere legislativo, giudiziario ed esecutivo.

L'unico imperatore della Paperonia è stato Paperon de' Paperoni.

La figura di Battista

Figura cardine della politica paperoniana era Battista: egli infatti aveva le funzioni di:

  • consigliere
  • gran ciambellano
  • gran camerlengo
  • musico
  • paggio
  • acrobata
  • guardaconfine
  • scrivano di corte
  • ministro degli esteri
  • ministro dell'interno
  • ministro delle finanze
  • banditore imperiale

Suddivisione amministrativa

Don Rosa

Capitale della Paperonia era Paperton D.C. (situata nella piscina aurea del deposito), mentre le uniche altre città erano Quiquoquaville (situata negli uffici) e Paperburg (situata nei sotterranei).

Economia

Versione italiana

Le principali esportazioni erano costituite da cicoria ed erba gatta.

Bibliografia

Note

  1. (auspicati, in realtà 2)
  2. Topolino 2860 pag. 131
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.