PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Paperino e le forze occulte
  • Commenti



"Buonasera! Io son Nocciola, la fattucchiera!"
Presentazione di Nocciola

Paperino e le forze occulte (in orginale Trick or Treat) è una storia a fumetti Disney realizzata da Carl Barks e uscita negli Stati Uniti su Donald Duck 26 , del novembre 1952.[1]

La storia è la trasposizione a fumetti del cortometraggio animato La notte di Halloween diretto da Jack Hannah, tuttavia la storia di Barks presenta alcune fondamentali differenze.

Trama[]

La sera di Halloween giunge sulla Terra la fattucchiera Nocciola a cavallo della sua scopa volante. Dopo aver vagato per i cieli di Paperopoli si accorge che tre piccoli paperi sono travestiti da fantasma, diavoletto e stregone e, incuriosita, si nasconde dietro un albero e si mette ad osservarli. I tre sono Qui, Quo, Qua, che stanno festeggiando Halloween e girano per il quartiere raccogliendo dolcetti. Essi si recano a casa di Paperino, ma il loro zio si rifiuta di consegnare i suoi dolciumi e li umilia con uno scherzo di pessimo gusto. Assistendo a tale scena, Nocciola si intenerisce e si presenta davanti a Paperino, sperando di terrorizzarlo e prendergli i dolci, ma il papero non si lascia scoraggiare e caccia via anche la povera fattucchiera.

Indispettita la strega raduna i tre gemelli e prepara assieme a loro un tremendo filtro magico, per impossessarsi della scorta segreta di Paperino. Grazie alla pozione Nocciola evoca zucche e fantasmi all'interno della casa dello sfortunato papero, che davanti a questo spettacolo orripilante si arrende e acconsente a svuotare la dispensa nei sacchi dei nipotini. Tuttavia, sente Nocciola affermare che è stato semplice abbindolarlo e, in uno scatto d'orgoglio, chiude a doppia mandata la dispensa e ingoia la chiave.
Nocciola è sempre più esasperata e getta un incantesimo sulle gambe di Paperino affinché gli facciano sputare la chiave, ma quando finalmente l'oggetto esce dal becco, il papero lo fa scivolare sotto la porta della dispensa, in modo che non possa essere preso. La strega sempre più impaziente ordina a Paperino di indossare una pesantissima armatura medioevale e diventare un ariete umano così da abbattere la porta a testate. Alla fine Qui, Quo, Qua ottengono le tanto desiderate caramelle e Nocciola può finalmente tornare al Paese delle Streghe perché l'alba è imminente e non può rimanere sulla Terra dopo il sorgere del sole.

Analisi[]

Differenze con la versione animata[]

Lente Per approfondire, vedi la voce La notte di Halloween.
  • All'inizio della storia a fumetti vi è una tavola in cui vengono mostrati i nipotini che provano a rubare i dolci dalla dispensa di Paperino, per questo motivo lo zio si rifiuta poi di consegnare i dolciumi. Nel cortometraggio questo antefatto è inesistente e Paperino in maniera ostinata e immotivata continua a non volere svuotare la sua dispensa.
  • Nella storia a fumetti uno dei tre nipotini si lascia colpire nel didietro dalle corna di una capra per impossessarsi dei peli della sua barba. Questa scena è assente nel cortometraggio.
  • Solo nella storia a fumetti Paperino indossa un'armatura medioevale per abbattere la porta della dispensa, nella versione animata lo fa senza alcuna protezione.

Censura[]

Inizialmente Barks aveva progettato che la storia fosse composta da 32 tavole, ma il direttore editoriale della Western Printing, giudicando il fumetto eccessivamente macabro e spettrale, invitò Barks a tagliare numerose scene e rimanere più fedele all'originale versione animata. Vennero così eliminate le sette tavole e mezzo di sequenze inedite in cui veniva raccontato il vagabondaggio di un orco a sei braccia di nome Smorgasbord, che finisce per disintegrarsi ingoiando un candelotto di dinamite truccato da bastoncino di zucchero.[2]

La versione integrale venne proposta al pubblico nel 1980 in Italia e nel 1995 negli Stati Uniti.[3]

Inoltre Guido Martina, colui che si occupò della traduzione italiana, scelse di eliminare qualsiasi riferimento alla festa di Halloween all'epoca completamente sconosciuta in Italia e di trasformarla in un più nostrano Carnevale. I travestimenti di Qui, Quo, Qua, vengono spacciati per maschere carnevalesche e la famosa frase Trick or Treat?, italianizzata poi con dolcetto o scherzetto? in questo caso viene tradotta con dolci e chicche!.[4]

Note[]

  1. [1] Donald Duck #26 - INDUCKS.com
  2. [2] Topolino Story #4 pag 69, Approfondimento sulla storia a fumetti
  3. [3] Paperino e le forze occulte - INDCUKS.com
  4. [4] Topolino Story #4 pag 70, Approfondimento sulla storia a fumetti
Storia precedente Paperino e le forze occulte Storia successiva
Paperino e lo scherzo di Halloween

Scherzodihalloween

Novembre 1952 Qui Quo Qua e l'amuleto elettronico

Amuletoelettronico

Advertisement