PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Paperino e la verità della frottola
  • Commenti




Paperino e la verità della frottola (The Phony) è una storia danese scritta da Michael T. Gilbert e coi disegni di Antoni Bancells Pujadas. È stata pubblicata per la prima volta nel 2006 in Danimarca mentre in Italia è stata pubblicata nel 2012 sul numero 2943 di Topolino .

Trama[]

Paperino, passeggiando con Qui, Quo e Qua, vede alcuni cittadini ridere di lui e scopre che sul giornale di serie-B "La Frottola" è finita una sua foto imbarazzante di un episodio successo tempo prima. Infuriato, si reca alla sede del giornale per protestare, ma il direttore invece gli dà dei soldi e scopre che si può guadagnare bene visto che al direttore non importa se le foto che gli arrivano sono vere o no. Paperino costringe così i nipotini (responsabili dello scherzo) a travestirsi da mostro a tre teste ottenendo altri soldi per la foto che finisce sul giornale. Facendosi prendere la mano, comincia a creare dei fotomontaggi inserendo dentro anche Paperina, Nonna Papera e persino i Bassotti. Naturalmente questo cause le ire delle vittime e lui stesso viene considerato un giornalista poco serio dai cittadini. Paperino proclama allora che troverà un vero scoop e dovranno ricredersi.

Qualche tempo dopo, Paperino scopre che alcuni bidoni della spazzatura sono stranamente vuoti quando invece dovrebbero pieni. Sentendo odore di scoop, si apposta di notte a guardia del bidone di casa sua. Assiste così ad una scena incredibile: ai bidoni spuntano le ali e volano via. Ma non fà in tempo a scattare una foto che viene colpito da un ramo. La mattina dopo viene ritrovato svenuto da Qui, Quo e Qua che naturalmente non gli credono (anche perchè i bidoni sono al loro posto). Decide quindi di mischiarsi lui stesso ai rifiuti dentro al bidone. Arriva la notte e si sveglia vedendo tutti i bidoni volare, il suo compreso con lui dentro. Si ritrova in una discarica dove scopre che in realtà i bidoni sono funghi alieni mutaforma chiamati muffasiani che hanno assunto quella forma per osservare da vicino i terrestri. Considerandoli degli spreconi indegni di abitare la Terra mentre loro cono costretti a vivere sull'inospitale pianeta Muffa, hanno deciso di prendere il posto dei terrestri usando i loro poteri mutaforma (si trasformano così in Paperino, Paperina, ecc..). Paperino esce allo scoperto dichiarando che li fermerà, ma i muffasiani lo lasciano andare poichè nessuno gli crederà. Infatti Qui, Quo e Qua pensano sia impazzito e tutti i giornali e tv lo cacciano via; l'unico che pubblicherà la notizia è "la Frottola" e quindi nessuno la prenderà sul serio.

Arrivata la notte i muffasiani si preparano ad attaccare i terrestri quando Paperino ricompare allo scoperto e, sfidandoli, li spinge a trasformarsi nei suoi amici e parenti. Così smaschera i muffasiani di fronte agli originali che erano nascosti su un albero e tutti insieme attaccano e sconfiggono i funghi mutaforma. Il loro generale chiede come ha fatto Paperino a convincere tutti che diceva il vero e Paperino spiega che ha pubblicato un'altra notizia (la scoperta della discarica abusiva che i muffasiani avevano finito per creare) che sarebbero stati costretti a prendere sul serio. Paperino viene così acclamato dai cittadini togliendosi la nomea di contafrottole locale.

Pubblicazioni italiane[]

Advertisement