PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Paperino e la moda relativa
  • Commenti




Paperino e la moda relativa è una storia di Sergio Tulipano e Sandro Dossi, pubblicata nel numero 203 di Paperino Mese.

Trama[]

Paperino assiste ad una sfilata di moda con Paperina annoiandosi moltissimo. La sfilata è sponsorizzata da Zio Paperone, il quale però è irato dato che non si riesce a trovare qualcosa di davvero innovativo che abbia successo. Paperino commenta che ci vorrebbe un vestito che accontenti i gusti di tutti e lo zio decide di rendere reale questa possibilità. Pochi giorni dopo viene presentata una nuova sfilata, ma l'unico modello è Archimede con addosso una tuta. Paperone spiega che ha appena inventato la "moda relativa"; infatti il vestito di Archimede è dotato di piccoli proiettori olografici legati alle onde celebrali che fanno in modo che chi lo osservi abbia sempre l'impressione che indossi un vestito piacevole agli occhi tramite una sorte di auto-suggestione.

La moda relativa ha un gran successo in tutta Paperopoli a scapito dei rivali di Paperone e degli stilisti rimasti senza lavoro. La situazione però si ribalta quando cominciano a verificarsi equivoci e incidenti provocati dal fatto che il vestito indossato dipende sempre da chi lo osserva. Paperino spiega allo zio che il vestito dovrebbe esere deciso solo da chi lo indossa e non da chi lo vede. Archimede così aggiunge una schermatura mentale al vestito in modo da risolvere il problema e così si apre anche la possibilità di "potersi cambiare" d'abito in un istante. La situazione così si risolleva.

Paperino però non è molto soddisfatto del fatto che lo zio ha solo regalato due vestiti gratis a lui e Paperina come premio per i suoi suggerimenti. Mentre i due si trovano in palestra, Paperino comincia a notare un particolare interessante ovvero che tutti i cittadini sono più o meno vestiti allo stesso modo. Il motivo è che sono pochi ad avere la creatività e le capacità dei grandi stilisti e stavolta decide di sfruttare l'opportunità per sè. Paperone viene così a sapere della nuova attività di successo del nipote; questi ha infatto ingaggiato gli stilisti disoccupati per disegnare nuovi modelli...che poi lui e Paperina vendono al pubblico.

Pubblicazioni italiane[]

  • Paperino Mese 203 - Paperi alla moda (1997)
  • Paperino Mese 306 (2005)
  • Paperino Mese 400 (2013)
Advertisement