PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Paperino e l'Ermes di Ermolano
  • Commenti




Paperino e l'Ermes di Ermolano è una storia creata dallo Staff di If e disegnata da Sandro Dossi del 1987, pubblicata nel numero 87 di Paperino Mese.

Trama[]

Paperino e i nipotini convincono Zio Paperone a visitare la mostra d'arte dell'artista Mart Scalpell che realizza statue ispirandosi all'antichità. Paperone rimane sorpreso alla vista di una copia dell'Eremes di Ermolano, un antica città romana che fu sepolta dall'eruzione di un vulcano secoli prima. La Statua di Ermes, priva del braccio sinistro e della gamba destra, contiene il segreto per arrivare ad un tesoro. Paperone viene a sapere dall'artista che l'originale è stata rinvenuta nei recenti scavi di Ermolano e manda i nipoti sul posto.

Paperino e i nipotini ignorano però che i Bassotti, presenti alla mostra in incognito, hanno origliato tutto e li stanno seguendo. Il gruppo incontra il professor Archivecchi che li scambia per i suoi nuovi aiutanti e mostra loro la sua nuova scoperta, la casa di Paperonius che era il più ricco papero di Ermolano. Come Paperone, anche lui nuotava nell'oro e doveva stare attento ai tentativi di furto da parte di una versione antica dei Bassotti. Il professore mostra l'Ermes di Ermolano il quale ha un incisione che dice che la chiave per arrivare al tesoro è coi ladri.

Paperino e i nipotini cominciano a cercare e così, poco distante, i Bassotti finché non hanno l'idea di controllare la statua di Ermes che, essendo il dio protettore dei ladri, forse nasconde la chiave al suo interno. I tre ladri finiscono però per rompere la statua e decidono di scappare per venderne almeno i pezzi a Paperopoli. La mattina dopo il gruppo di Paperino scopre cos'è successo, ma viene anche rinvenuta una cassa con dentro le parti mancanti dell'Ermes ed un manoscritto. La cassa era stata seppellita nell'antico carcere (insieme ai ladri) e grazie alle indicazioni del manoscritto su come erano posizionati i pezzi, Paperino ha un'intuizione e trova l'entrata che conduce al tesoro di Paperonius.

A Paperopoli, i Bassotti vengono arrestati per truffa poiché i pezzi non sono autentici. Infatti Scalpell aveva accidentalmente portato con sé l'originale al posto della copia. Così, anche se statua e tesoro restano a Ermolano, Paperone è soddisfatto di non doversi preoccupare di loro per un po'. Paperino inoltre scopre nell'Ermes originale uno scomparto segreto con un trattato sul furto scritto dagli antichi Bassotti. Paperone e gli altri ridono al pensiero che i Bassotti li hanno aiutati a risolvere un mistero non ricavandone nulla. Bassotti che vediamo deprimersi in carcere dopo aver letto la notizia sul giornale.

Curiosità[]

  • Ermolano è un'ovvia storpiatura della vera città di Ercolano.

Pubblicazioni[]

Advertisement