PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Paperino e il doppio doping
  • Commenti





Paperino e il doppio doping è una storia italiana del 1967, scritta da Gian Giacomo Dalmasso e disegnata da Luciano Bottaro.

Trama[]

Dopo aver osservato Paperino lavorare fino a tardi nel deposito di Paperone, la Banda Bassotti decide di elaborare un piano per derubare il riccastro sfruttando il nipote. Uno dei Bassotti, fingendo di essere un anziano signore in difficoltà, si fa aiutare da Paperino e in segno di gratitudine gli offre una bevanda in un bar. Ma la bevanda, all'insaputa di Paperino, è stata drogata con una sostanza, inventata dallo scienziato malvagio Spennacchiotto: per tre giorni Paperino obbedirà irresistibilmente agli ordini telefonici che gli verranno impartiti dai loschi furfanti.

Quella notte i Bassotti telefonano a Paperino dandogli il primo ordine: Paperino dovrà infatti gettare sacchi di denaro giù dalla finestra del Deposito di Paperon de' Paperoni non appena sentirà il verso dell'upupa. Tuttavia, dopo la telefonata, si rendono conto di non conoscere assolutamente il verso dell'upupa. Seguono cosi giorni di frenetiche ricerche ornitologiche. Finalmente, il terzo giorno, i delinquenti sono in grado di eseguire perfettamente il verso dell'upupa ma nonostante ciò dal deposito non viene lanciato niente, per quante volte i Bassotti ripetano il singhiozzante verso.

I Bassotti, convinti che la sostanza non abbia funzionato, si recano furibondi nel covo di Spennacchiotto ma vengono rintuzzati da una delle macchine dell'inventore malvagio, che si fa raccontare la loro storia. Spennacchiotto telefona subito a Paperino, ancora sotto l'influsso della sostanza, che risponde chiedendo cosa sia un'upupa. Un furibondo Spennacchiotto riattacca rimproverando ai Bassotti di aver scelto un verso che in pochi sanno riconoscere ma gli da fiducia dicendogli di riprovare utilizzando il verso del cucù.

I Bassotti ricevono una nuova dose della sostanza e Paperino viene di nuovo imbrogliato. Questa volta il piano funziona, ma Paperone passa sotto le finestre del deposito proprio mentre piovono sacchi di denaro. I Bassotti sono costretti ad allontanarsi mentre Paperone scopre che il nipote è stato condizionato. Con una telefonata perentoria cambia l'ordine dato al nipote: dopo il verso del cucù, dovrà riempire di legnate i responsabili, ed è quello che succede la notte successiva. I Bassotti ripetono il verso del cucù e vengono aggrediti e inseguiti da un Paperino inarrestabile. Zio Paperone si gode lo spettacolo ma mentre deridere i Bassotti si mette a ripetere il verso del cucù. Sentendo il verso Paperino inizia a inseguire pure lui.

Pubblicazioni[]

Advertisement