PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Paperinik il Diabolico
  • Commenti




Paperinik il Diabolico è il 57° albo della prima serie dei Classici Disney, dedicato alle prime avventure di Paperinik. È stato pubblicato nell'agosto 1974.

Come negli altri volumi della prima serie, le quattro storie presenti sono introdotte da un prologo e legate l'una all'altra da tavole di raccordo, sceneggiate da Gian Giacomo Dalmasso e disegnate da Giuseppe Perego.

Nel volume compaiono in ordine la prima, la seconda, la quinta e la terza avventura del papero mascherato, escludendo la quarta, Il doppio trionfo di Paperinik.

Trama[]

Paperino viene svegliato dal suo pisolo dai nipotini che lo avvertono che stanno per andare a scuola, innaffia l'insalata del suo orto e riceve la visita del postino che gli lascia un pacco.

Lente Per approfondire, vedi la voce Paperinik il Diabolico Vendicatore.

Nel pacco ci sono le chiavi di Villa Rosa, dove Paperino scopre i segreti di Fantomius e dà vita alla sua nuova identità segreta di vendicatore. Nei panni di Paperinik, riuscirà a rubare il materasso di Paperon de' Paperoni e a far incolpare il cugino Gastone, che finirà per distruggere la villa.

Paperino saluta i nipoti che partono per un campeggio delle Giovani Marmotte e porta la sua 313 da Archimede per farla potenziare con i congegni ideati da Fantomius. Tornato a casa, riceve ancora dal postino una lettera dell'Unione esercenti paperopolesi (Uep), i commercianti suoi creditori che lo costringono a firmare delle dichiarazioni capestro in base alle quali, quando erediterà il patrimonio Pdp, li rifonderà di una somma pari a dieci volte i suoi debiti. Paperino tra sé e sé promette loro la vendetta del suo nuovo alter ego.

Lente Per approfondire, vedi la voce Paperinik alla riscossa.

Paperino perfeziona gli strumenti, l'auto e il rifugio della sua nuova identità. Tornato a Villa Rosa per scoprire altri segreti, incontra quelli che crede essere i fantasmi di Fantomius e Dolly Paprika, ma che si rivelano essere Gastone e Paperina, che stanno organizzando un ballo in maschera. Irriso da entrambi, promette e mette in atto la sua vendetta, fingendo di recuperare l'incasso che lui stesso aveva rubato.

Paperino e Paperina festeggiano al lussuoso ristorante Merlo Rosa. Intanto i nipotini, che possono acquistare a credito dai commercianti paperopolesi in virtù dell'accordo con l'Uep, partono per un nuovo campeggio invernale e lasciano lo zio solo a sfacchinare in casa.

Lente Per approfondire, vedi la voce Paperinik e la giustizia ultrasonica.

Sia Paperone che Rockerduck provano a guadagnare dal "marchio" Paperinik mettendo in commercio costumi per i bambini, ma alla fine l'interessato li requisisce distribuendoli gratis e diventando l'idolo dei piccoli.

Nei panni del vendicatore, Paperino si presenta all'Uep e minacciando i commercianti ottiene la restituzione delle 25 dichiarazioni capestro che aveva firmato in precedenza, e si fa promettere anche credito illimitato.

Lente Per approfondire, vedi la voce Paperinik torna a colpire.

Zio Paperone sfrutta di nuovo l'immagine di Paperinik per rilanciare il suo museo delle cere in declino, ma alla fine viene derubato dell'incasso ottenuto con quell'astuzia, soldi che un Paperinik robotico e volante distribuisce ai paperopolesi.

Pubblicazioni all'estero[]

Alcune pubblicazioni in altri paesi sono direttamente riprese da questo numero dei Classici di Walt Disney, riproponendo non solo le storie originali, ma anche il prologo e le tavole di raccordo, e talvolta la copertina:

  • Donald le justicier, numero 35 di Mickey parade (Francia, 1974)
  • Donald mal ganz anders, numero 41 del periodico Lustiges Taschenbuch (Germania, 1976)
  • Aku Taikaviitta, numero 41 del periodico Aku Ankann tsakukirja (Finlandia, 1978 e poi 1989)
Advertisement