PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Paperina e Zio Paperone viaggiatori senza rete
  • Commenti





Paperina e Zio Paperone viaggiatori senza rete è una storia di Matteo Venerus e Vitale Mangiatordi, pubblicata sul numero 3080 di Topolino.

Trama[]

A Paperopoli si stà tenendo in un hotel il raduno dei blogger del web più seguiti. Paperina sta lavorando per l'occasione come cameriera e ne approfitta per conoscere alcuni tra di loro tra cui Ofelia Globetrotter, avventuriera il cui blog sui viaggi è il più cliccato. Paperina vorrebbe essere anche una travel blogger ed ha un idea approfittando del fatto che il suo fidanzato viaggia spesso, seppur non di sua scelta. Infatti una sera Zio Paperone "sequestra" il nipote, ancora mezzo-addormentato e con tutte le coperte, per una delle sue solite avventure dalla scarsa paga costringendolo a firmare il contratto. Partono per le isole caraibiche dove però Paperone scopre che invece del nipote ha portato con sè Paperina che si era scambiata di posto con Paperino ed, avendo firmato, non può rimandarla indietro.

Paperone ha intenzione di esplorare i "Buchi Blu", delle caverne sommerse, e si immerge lasciando Paperina a controllare il filo che serve per evitare di perdersi. L'esplorazione sembra essere infruttuosa e, quando il filo si stacca e l'ossigeno si esaurisce, Paperone è costretto ad emergere in una caverna sconosciuta. Viene raggiunta Paperina che, preoccupata per via del filo rotto, ne ha fatto uno più resistente riportano lo zio in superfice. La papera è molto soddisfatta del materiale che ha raccolto per il blog di avventure che intende aprire. I due passano a scalare un altopiano nell'Asia centrale raggiungendo una città antica dove gli abitanti fanno il bagno con delle strane melme che hanno effetti benefici ed il miliardario vorrebbe commercializzarle. Il capovillaggio però dice che solo chi reca felicità aggiuntiva agli abitanti ha diritto ad averle. Paperina però lo convince facendogli capire come condividere rende le persone più felici e così Paperone ottiene di poter trattare con loro. Paperina aiuta ancora una volta lo zio quando, in un altra missione, distrae degli archeologi che non volevano restituire dei reperti a Paperone (per tradurli) con degli altri finti creati da lei.

Il contratto è ora scaduto, ma Paperone vorebbe ancora la collaborazione della nipote pur non ammettendolo. Quando viene a sapere che il blog di Paperina, Viaggiatori Senza Rete, sta ottenendo tantissime visite decide di sfruttare la situazione per farle recensire il catalogo delle sue agenzie di viaggio. Il blog di Paperine cresce così ancora facendola diventare la nuova regina dei travel blogger. Questo fa infuriare la malvagia Ofelia Globetrotter che vuole riconquistare il titolo ad ogni costo. Nel successivo viaggio Zio Paperone e Paperina si trovano nella giungla per trovare gli sciamani babuasiani, popolo che ha un gran rispetto gli alberi. Scoprono che gli indigeni hanno già catturato Ofelia la quale aveva stupidamente distrutto vari alberi sperando di farli scappare e rovinare la spedizione della rivale dandole la colpa. I due decidono di salvarla e, dopo aver distratto gli indigeni e liberato Ofelia, scappano verso una canoa. Quando però il capo degli indigeni dà loro dei barbari invitando i suoi a nascondersi dagli stranieri, Paperina si ferma spiegandogli che non sono tutti come Ofelia e che, viaggiando con lo zio, ha imparato molte cose che vorrebbe condividere. I babuasiani decidono così di uscire dal loro isolamento.

Tempo dopo, Paperone si reca di nuovo a casa di Paperina scoprendo che ormai i travel blog non le interessano più e, come spiega Paperino, ora è passata ai blog di animali. Paperone, un pò seccato, riprende quindi Paperino come suo assistente commentando comunque che Paperina è una papera propositiva e piena d'interessi.

Pubblicazioni italiane[]

Advertisement