PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Il mio dodicesimo milione
  • Commenti





Il mio dodicesimo milione è il dodicesimo episodio della saga di Tutti i milioni di Paperone. La storia è stata scritta da Fausto Vitaliano e disegnata da Ettore Gula pubblicata su Topolino n.3121 del 16 settembre 2015.

Trama[]

Siamo da Nonna Papera e Paperon de' Paperoni mostra alla famiglia la foto che celebra il guadagno del dodicesimo milione: si vede il papero che posa davanti a un pozzo di petrolio. La storia da raccontare sembra breve e semplice, ma in realtà quella foto nasconde molto di più di quello che mostra. Paperone si è lanciato nell'attività petrolifera e compra una concessione a Oil Creek, dove altri cercatori stanno facendo un'enorme fortuna. Tuttavia per lo Zio Paperone le cose non vanno molto bene, il petrolio che sgoccia è poco e vi è il rischio che la concessione venga revocata dal severo ispettore De Timbris per insufficiente petrolio raccolto.

Intanto Paperon de' Paperoni divide un appartamento con un scultore di nome Lisistrato Miron, che spera un giorno di diventare famoso. Purtroppo neanche per Miron le cose vanno molto bene, le sue sculture in granito sono orribili e non possono essere corrette, il che comporta ogni volta l'acquisto di un nuovo e costoso blocco di granito. Nei giorni seguenti le cose non vanno per il meglio per Paperone e il suo vicino di concessione Spiller si offre di comprare il terreno per mille dollari. Lo Zione rifiuta l'offerta, senza contare che la concessione gli è costata diecimila dollari! Tuttavia Zio Paperone riceve un ultimatum da De Timbris: ha soltanto una settima di tempo per rendere la concessione fruttuosa, pena la revocazione dello sfruttamento!

Miron consola Zio Paperone dicendo che tutta Oil Creek è destinata a fallire: infatti il petrolio non è eterno e la città diventerà una città fantasma. Inoltre lo scultore non ha più soldi per comprare altro granito e tra qualche giorno anche lui se ne andrà. Paperon de' Paperoni non si arrende, ma alla fine della settimana De Timbris giudica che il petrolio estratto dal papero non è sufficiente e revoca la concessione! Spiller propone nuovamente a Paperone d'acquistare la concessione, ma a metà prezzo! Lo Zione rifiuta e scopre un tubo sotterraneo che collega il suo pozzo alla cisterna di Spiller, che lo ha derubato per tutto questo tempo. Zio Paperone avverte De Timbris della truffa e l'ispettore gli ridà la concessione, anche se ormai ha ben poca importanza.

Il mio 12 milione 002

Paperone inventa la Plastipaperonite un nuovo materiale altamente modellabile

Infatti De Timbris annuncia che le giacenze di petrolio sono vicine all'esaurimento. Con la fine dell'oro nero Oil Creek diventa una città fantasma, in cui rimangono soltanto Miron e Zio Paperone, sempre convinto di poter ricavare qualcosa di buono da questo fallimento. Quel qualcosa di buono viene proprio dalla frustazione di Miron di non poter correggere le statue, visto che non esiste un "granito morbido" sempre rimodellabile. Da questa frustazione Paperone inventa la plastipaperonite, un materiale simile alla plastilina che permette di rimodellare una statua ogni volta che si fa un errore. La plastipaperonite è un'enorme successo, a tal punto che lo Zione guadagna il suo dodicesimo milione e Miron può rifare le sue statue ogni volta che vuole, ma rimangono oltremodo brutte. Nuovamente da Nonna Papera, Zio Paperone conclude dicendo che questa storia insegna due cose: la prima è che anche un disastro può diventare un opportunità, la seconda che anche quello che sembra una scempiaggine può diventare una grande idea, l'importante è crederci e continuare a crederci sempre. 

Curiosità[]

  • Insieme al fumetto, in occasione della ripresa della saga, è stata allegata la seconda di quattro monete disegnate da Giorgio Cavazzano. Per questo episodio la moneta allegata è quella di Rockerduck.

Ristampe[]

Storia precedente Il mio dodicesimo milione Storia successiva
Il mio undicesimo milione

Il mio 11 milione

16 settembre 2015 Il mio tredicesimo milione

Il mio 13esimo milione


Advertisement