PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Il doppio trionfo di Paperinik
  • Commenti



"Zio Paperino dovresti ricordare che Paperinik non esiste! L'ha stabilito una commissione di scienziati e lo hanno pubblicato tutti i giornali"
I nipotini

Il doppio trionfo di Paperinik è la quarta avventura in ordine cronologico delle avventure di Paperinik. È stata pubblicata in due episodi distinti il 29 agosto e il 5 settembre 1971 sui numeri 822, 823 di Topolino.
La sceneggiatura è curata come sempre da Guido Martina, mentre i disegni sono di Massimo De Vita, che con questa avventura comincia un lungo sodalizio con Martina diventando a tutti gli effetti il disegnatore ufficiale del primo periodo noir di Paperinik.

Trama[]

I episodio[]

Paperino e nipotini vengono convocati d'urgenza da Paperon de' Paperoni, egli infatti non è più il collezionista numero uno, ma è stato surclassato da Rockerduck, che ha avuto la fortuna di ritrovare il leggendario scarabeo sacro del faraone Ramsete. Per dare sfogo alla frustrazione, Paperone ha preso a testate le mura del Deposito, ma questo ha scatenato la comparsa di un'acuta forma di claustrofobia, così il medico gli ha prescritto di vivere per un certo periodo a contatto con la natura, fuori città. Il multimiliardario obbliga i suoi nipoti ad accompagnarlo a campeggiare lungo il fiume.
Quella sera la famiglia dei paperi discute animatamente riguardo il prezioso che ha recentemente arricchito la collezione di Rockerduck e tutti, ad eccezione di Paperino, sostengono che nemmeno Paperinik riuscirebbe a rubarlo, anche perché una commissione di scienziati ha stabilito che il Diabolico Vendicatore non esiste.

Quella notte Paperino, intenzionato a non restare un giorno più isolato tra la natura, e volendo dimostrare l'abilità di Paperinik, indossa i panni del suo alter ego e ritorna in città, dove senza sforzo si impossessa dello scarabeo, che la mattina dopo consegna a Paperone.

II episodio[]

La gioia per essere ritornato il collezionista numero uno fa dimenticare a Paperone ogni suo male e acconsente a ritornare a Paperopoli, ma in città il suo avversario Rockeduck lo accusa del furto. Il multimiliardario viene condotto in tribunale, dove, nonostante l'eccellente difesa di Paperino, viene giudicato colpevole perché rivela di essersi impossessato dello scarabeo. Paperone è così condotto in carcere e Rockerduck invece dà uno sfarzoso ricevimento per festeggiare il ritrovamento del suo gioiello. La festa è però interrotta dalla comparsa di Paperinik che palesandosi davanti all'intera cittadinanza, testimonia la sua esistenza. Il Vendicatori si impossessa dello scarabeo e castiga Rockerduck e Gastone, mentre la cittadinanza scandisce con enfasi il suo nome.
La storia si conclude con un meritato riposo per la famiglia dei Paperi.

Analisi[]

Il doppio trionfo di Paperinik2

I paperopolesi acclamano Paperinik per aver "fatto giustizia".

Dal punto di vista strettamente moralistico la trama di questo episodio è decisamente discutibile. Rockerduck oltre a subire ingiustamente il furto dello scarabeo, viene addirittura ridicolizzato e schernito dall'alta società di Paperopoli, che pur se testimone del furto che Paperinik ha appena compiuto ai danni del magnate del petrolio, esulta ed applaude l'operato del Diabolico Vendicatore.[1] In questa storia Martina mostra, infatti un aspetto inedito ed eticamente un po' scorretto del suo personaggio, che non cerca di riscattare se stesso, ma al soldo di Paperone compie un furto che rimane impunito e utilizza la sua astuzia per beffarsi della giustizia e ridicolizzare senza motivo Rockerduck.

Al lettore viene inoltre ricordato che Paperinik non è considerato un personaggio realmente esistente dalla cittadinanza, perché nella storia precedente (Paperinik torna a colpire) si era scoperto che il papero mascherato era solo un robot-manichino esposto al Museo delle cere ed utilizzato da Paperone per scopi pubblicitari.[2] Questa è la prima storia infatti in cui Paperinik, si mostra a tutta la cittadinanza testimoniando la sua esistenza, che comunque non sarà accettata completamente per molti altri episodi, nella storia Paperinik e il castello delle tre torri (settima avventura in ordine cronologico), Gastone afferma ancora di non credere all'esistenza di Paperinik.

Ristampe[]

  • Topolino 822-823 (1971)
  • I Classici Disney 63 - Il doppio trionfo di Paperinik (1975)
  • Cartonati Disney 11 - Io, Paperinik (1981)
  • Paperinik e altri supereroi 2 (1993)
  • Paperinik e altri supereroi 93 (2001)
  • Super Disney 29 - Paperinik - Le origini/1 (2003)
  • Paperinik Cult 2 (2005)
  • Disney Anni D'oro 14 (2011)
  • Paperinik Appgrade 4 (2013)
  • Libri a fumetti di Topolino 2 - Paperino una vita a fumetti (2014)
  • Super Disney 67 - Paperinik le origini - volume 1 (2017)
  • Disney Special Events 9 - Paperinik le origini (2019)
  • Paperinik - Le origini del mito 2 - Il doppio trionfo di Paperinik... e altre storie (2019)

Note[]

  1. [1] Analisi della storia su Salimbeti.com
  2. [2] Editoriale introduttivo alla storia pubblicato su Paperinik Appgrade 4
Storia precedente Il doppio trionfo di Paperinik Storia successiva
Paperinik torna a colpire

Paperinik torna a colpire

29 agosto - 5 settembre 1971 Paperinik e la giustizia ultrasonica

Paperinik e la giustizia ultrasonica

Advertisement