PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
  • Helen Kraver
  • Galleria
  • Storie




"La dottoressa Kraver a volte sembra un po’ dura, e invece è molto dura! Però nel proprio campo è la migliore."
Dottor Willem Borton

La dottoressa Helen Kraver è un personaggio minore della serie PK - Pikappa, che appare solo nell’episodio Creature dagli abissi; è la direttrice della base oceanografica Proteus.

Carattere e aspetto fisico

La dottoressa Kraver ha, almeno in apparenza, un carattere rigido e gelidamente distaccato.  Nonostante i suoi modi autoritari e talvolta sgarbati, è rispettata dal personale della base, grazie alla sua competenza scientifica. Col procedere della vicenda, rivela anche lei un suo lato umano; soprattutto, si scopre che tutte le sue azioni sono ispirate dal desiderio di salvare la reputazione del padre. Ha l’hobby di disegnare gioielli (come gli orecchini da lei indossati nella storia).

Fisicamente, la dottoressa Kraver è alta e magra e ha un’aria mascolina, nonostante alcuni tocchi di femminilità (gli occhi pesantemente truccati, i capelli raccolti a chignon). Non precisamente brutta, è però poco attraente per il viso spigoloso e l’espressione perennemente arcigna.  Indossa sempre un lungo camice bianco sopra un tailleur grigioverde con cravatta marrone.

Storia

Helen è figlia del capitano Kraver, il comandante di un peschereccio che, durante una tempesta, vide un disco volante, proveniente da Alborn, cadere in mare e perciò fu considerato un visionario.

Oggi, Helen, dirige la base oceanografica Proteus, ufficialmente per compiere ricerche minerarie, in realtà per cercare gli alieni avvistati dal padre. Neanche le strane allucinazioni, che colpiscono il personale, o la minaccia delle piovre giganti Kruller la distolgono dal suo obiettivo.  Finalmente, Proteus è attaccata e distrutta dai Kruller, ma PK (infiltratosi nella base, sotto i panni di Paperino), Uno e gli alieni di Alborn riescono a mettere in salvo la dottoressa e il suo personale, portandoli in stato di incoscienza su una spiaggia lontana (come era accaduto anni prima al capitano e al suo equipaggio). Nell’epilogo, Helen, ora che ha dimostrato la veridicità delle parole del padre, appare felice e, per una volta, sorridente, nonostante la perdita del lavoro di una vita.


Advertisement