PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki




"Mi hai condannato a un esilio lungo e terribile! Tre secoli di solitudine e rancore!"
Grrodon rivolto a Pikappa in PKNA #5
"Arrendermi? Parla per te, insulso terrestre! Io sono un evroniano e finché avrò vita continuerò a lottare per il mio impero! Potere e potenza!"
Grrodon rivolto a Morgan Fairfax in PKNE #1

Grrodon è un soldato evroniano mutaforma che compare nella serie PKNA, come infiltrato all'interno dell'esercito terrestre.
Nella recente storia in PKNE di Francesco Artibani è stato ripresto come antagonista principale di PK e riesce a diventare il nuovo imperatore del Nuovo Impero Evroniano.

Aspetto fisico

Grrodon è un soldato evroniano mutaforma in grado di modificare a piacere il suo aspetto, tuttavia mantiene sempre i suoi lunghi baffi che gli ornano il becco e che sono il suo tratto distintivo.
L'altro mutaforma che compare all'interno della serie è Kravenn, che è stato creato da Gorthan nel Speciale 97: Missing. Si suppone che anche Grrodon possa essere una creatura del capo-branca scientifica.

In PKNA Grrodon ha l'aspetto tipico dei guerrieri evroniani, anche se è più basso della media. Nella storia Ritratto dell'eroe da giovane, ambientata nel XXIII secolo, è anche ingobbito e segnato dalle rughe a causa dell'età avanzata.

Nella prima storia di PKNE, invece ha un portamento eretto e regale. Supera i suoi guerrieri in altezza e indossa una veste elegante e ricercata di colore azzurro.

Carattere

Grrodon è un personaggio ambizioso e visionario, che non si lascia bloccare dalla rigida gerarchia evroniana. Nato semplice guerriero, riesce a sfruttare tutti le occasioni più opportune per raggiungere il vertice della piramide sociale e diventare il nuovo imperatore di Evron. In questo lo aiuta, probabilmente, la sua natura di mutante: anche altri evroniani mutati come Trauma e Raghor, difatti, hanno sviluppato un'inusuale autonomia decisionale.
Ha un grandissimo sogno: quello di trasformare la Terra in un pianeta-astronave col quale depredare l'universo. Tuttavia le sue ambizioni vengono stroncate da Pikappa e dal Razziatore.

Nel XXIII secolo, ormai è l'ultimo della sua specie a trovarsi sulla Terra e vive unicamente per la vendetta. È rimasto solo, infelice, costretto a sopravvivere in mezzo a un popolo ostile e nemico. Il rancore è il sentimeno che più lo caratterizza in quest'ultima parte della sua vita.

Storia

PKNA e PKNE

Dopo la pesante sconfitta dell'Impero Evroniano ad opera di Xadhoom in cui rimase ucciso lo stesso imperatore e venne distrutto il pianeta Evron[1], i vampiri spaziali decisero di ritornare nel loro quadrante spaziale d'origine. Lo scienziato e consigliere imperiale Zeron, il reggente dell'impero, ordinò al soldato mutaforma Grrodon di rimanere sulla Terra come una spia e infiltrato[2].

Grrodon sfruttando le sue abilità, si sostituì al tenente americano McCoy e iniziò a collaborare con il governo di Belgravia inviandogli importanti segreti militari custoditi nel Dipartimento 51, tra cui le memorie digitali di Xadhoom, che vennero sfruttate dalla Repubblica europea per cercare di ottenere una forma illimitata di energia[3]. Secondo la teoria di alcuni lettori, durante la sua permanenza sulla Terra collaborò anche con la setta degli Eletti, il cui folle piano prevedeva la distruzione dell'intera umanità per poi costruire una nuova civiltà più giusta ed egualitaria. Il loro progetto venne vanificato dall'intervento di DoubleDuck e Kay K, ma Grrodon (se di Grrodon si tratta) riuscì ad evitare l'arresto[4].

Solo successivamente il governo degli Stati Uniti scoprì i suoi crimini e lo condannò a scontare un lungo periodo di carcere. In prigione conobbe il professor Morgan Fairfax a cui svelò la sua natura aliena.

I due evasero dal carcere e organizzarono la loro vendetta contro il mondo. Grrodon cercò i nidi di spore che non erano stati distrutti dall'esercito e silenziosamente ricostruì una nuova armata, che rinfoltì anche con superstiti dell'impero originario, come l'archiatra Karkadon, scienziato che aveva collaborato con Gorthan al progetto Trauma originale e che riuscì a generare dei cloni del terribile generale mutante, anche se meno potenti dell'originale. Grrodon ottenne anche l'appoggio della ricca contattista megalomane Nebula Faraday, una terrestre collaborazionista filo-evroniana, che finanziò le ricerche di Fairfax.

L'evroniano mutaforma decise di auto-incoronarsi nuovo imperatore di Evron: non è chiaro se Zeron, il mandante di Grrodon, fosse a conoscenza del suo piano, né se questo rientrasse nei suoi progetti. Non è da escludere che Grrodon si sia sbarazzato dell'anziano mentore per non avere concorrenti nella sua scalata al vertice e tenere tutto il potere per sé senza sottostare agli ordini del consigliere imperiale.

Grazie al suo nuovo esercito, formato anche da soldati potenziati, Grrodon riuscì a trovare ed eliminare il suo avversario più pericoloso: Pikappa; poi, alla fine dell'anno 2014 scatenò le sue truppe contro l'umanità, che un mese dopo era prostrata in ginocchio di fronte al nuovo imperatore evroniano.
Per i sucessivi duecento anni, utilizzando i progetti di Fairfax, legioni di umani coolflamizzati hanno lavorato nelle viscere della Terra per trasformarla in un enorme pianeta-astronave, proprio come era un tempo Evron.
Dopo aver completato i lavori, la Terra è stata fatta uscire dal sistema solare e questo ha annullato gli effetti della microcontrazione che impediva i viaggi nel tempo.

Questo futuro apocalittico viene impedito da Odin Eidolon che riesce a salvare la vita a Paperino e poi gli fornisce gli alleati necessari per sconfiggere gli evroniani. Pikappa, assieme al Razziatore e al Custode della Camera Omega vanifica i sogni di gloria di Grrodon, che però riesce a sfuggire alla cattura e che molto probabilmente in futuro costituirà ancora una minaccia per l'eroe mascherato[5].

Effettivamente, Grrodon riesce a fuggire dall'abisso in cui era precipitato alla fine dello scontro con Pikappa e, ricordando che le sue truppe avevano precedentemente individuato nella Ducklair Tower il nascondiglio del papero mascherato, con uno dei computer superstiti riesce ad entrare nelle banche dati del grattacielo, i cui file non erano stati adeguatamente criptati dal Custode (l'intelligenza artificiale non operava a pieno regime in quanto sabotata e controllata segretamente da Korinna e Juniper Ducklair). Scopre quindi la presenza della DT della spora di Porphioolon, che intende trafugare per clonarla e poter così rifondare il suo esercito. Viene tuttavia fermato da Pikappa, Uno e Lyla ed è costretto a fuggire nuovamente[6].

Nel 2255 Grrodon (gli evroniani hanno una vita media più lunga dei terrestri) si spaccia per un terrestre e diventa assistente del regista Ducklas Styvesant, famoso per essere al lavoro su una serie televisiva su Paperinik. L'evroniano convince il suo principale a servirsi dei viaggi nel tempo per condurre Paperinik nel futuro e girare alcune scene dal vivo. L'evroniano organizza una serie di attentati per eliminare l'avversario del suo popolo, ma non riesce nel suo intento. Dopo essere stato smascherato trova la morte dirigendosi verso lo spazio siderale a bordo di un veicolo inadatto a sopportare la depressione del vuoto cosmico[7].


Curiosità

  • Si tratta dei rarissimi casi, in un albo Disney, di un personaggio che commette suicidio, più o meno volontariamente.
  • La sua prima apparizione nella grande saga di PK è in realtà la sua ultima, cronologicamente parlando: quella della sua morte. A causa dei viaggi nel tempo e dei paradossi temporali, il primo incontro di Paperinik con Grrodon è allo stesso tempo l'ultimo incontro di Grrodon con Paperinik. Tutte le sue apparizioni successive dell'evroniano si svolgono in un periodo storico precedente a quello di "Ritratto dell'eroe da giovane", il suo esordio/epilogo. Per questa peculiarità (l'inizio che è in realtà la fine) ricorda un po' il personaggio di River Song, che ha esordito nella serie tv "Doctor Who", nel 2008 (va detto, anni dopo la conclusione delle testate di PKNA e PK², che evidentemente hanno...precorso i tempi!).
  • Per non alterare il corso degli eventi, Paperinik è condannato a non poter mai sconfiggere definitivamente Grrodon nel presente, dato che la sua disfatta finale avverrà solo in futuro tra due secoli. In "Una leggendaria notte qualunque", proprio per questo motivo, Uno e Lyla trattengono Pikappa dal catturare Grrodon e lo lasciano andare, impunito e inconsapevole di essere stato "salvato" dai suoi stessi nemici. Da un lato, ciò lo rende un nemico che non può essere battuto (o comunque mai una volta per tutte), dall'altro questo fa del tenace e ostinato evroniano un personaggio a suo modo (e a sua stessa insaputa) "tragico": continua costantemente a tornare e combattere ignorando che ogni suo sforzo porterà inevitabilmente al fallimento, non capendo che Pikappa si trattiene dal neutralizzarlo solo perché l'eroe mascherato sa che, nel passato/futuro, l'ultimo evroniano è GIÀ stato sconfitto e che nulla cambierà questo fatto. Il destino di Grrodon è già stato scritto, ma lui non lo saprà mai.

Note

  1. Vedi PKNA #37 Sotto un nuovo sole
  2. Vedi PKNA #44 Sul lato oscuro
  3. Vedi PKNA #45 Operazione Efesto
  4. [1] DoubleDuck - L'ultimo giorno, 2015. Alcuni lettori sostengono che uno degli Eletti nell'ombra presenti nella storia, un militare in sovrappeso e dotato di barbetta, assomigli molto al tenente McCoy, dietro le cui fattezze si è celato in passato Grrodon. Tuttavia è poco probabile che si tratti di lui, poiché "McCoy", da semplice tenente, era stato già arrestato tempo prima per spionaggio militare in PKNA #45.
  5. Vedi PKNE - Potere e potenza
  6. Vedi PKNE - "Una leggendaria notte qualunque"
  7. Vedi PKNA #5 Ritratto dell'eroe da giovane


Advertisement