Buonasera a tutti e benvenuti sul mio blog. Sono Mirko Nibbucci - collaboratore su Paperpedia da poco - e vorrei porre a tutti voi una domanda e sapere il vostro parere su un tema che è spesso al centro di numerosi dibattiti nell'ambiente Disney, accentuati anche dalle celebri posizioni di Don Rosa a riguardo: sto parlando dei criteri di inclusione nelle storie Disney.

Mi spiego meglio: come il fumettista italo-americano ha più volte ribadito, nelle sue storie (considerate ufficiali, come saprete, dalla Disney) egli include (o, meglio, includeva) esclusivamente personaggi e storie americani, basandosi in primis sulle storie di Barks o sui personaggi da lui inventati, ed in secundis su altri fumettisti americani. Quando, ad esempio, nel suo celeberrimo albero genealogico compariva un posto vacante, egli preferiva sempre inventare personaggi dal nulla, che coglierli da storie straniere (si pensi a Molly Mallard o Lulubelle Loon). Voi sareste d'accordo? Io credo che così facendo "oscuri" un po' lo splendore di alcune storie o personaggi non statunitensi, come potrebbero essere Paperetta Yè-Yè, Petronius Paperonius, Paperon de' Pantaloni, Pennino ecc. Sarei curioso di sentire il vostro parere, per confrontarmici. Grazie mille!

Mirko Nibbucci

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.