PaperPedia Wiki
Advertisement
PaperPedia Wiki
Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Amelia (disambigua).




"Fonderò la Numero Uno con le altre monete avute dagli uomini più ricchi del mondo e diventerò ricca ricca ricca!"
Amelia

Amelia (Magica De Spell, in originale ) nota in Italia con l'epiteto "La fattucchiera che ammalia" o "La strega che ammalia" è una fattucchiera italiana, grande nemica di Paperone. È l'ultima in ordine cronologico dei grandi personaggi dell'universo dei paperi creati da Carl Barks.

Debutto[]

555555

Amelia, al suo debutto, mentre chiede a miss Paperett se è presente Paperone.

Amelia compare per la prima volta nella storia del celebre artista statunitense Carl Barks Zio Paperone e la fattucchiera. All'inizio il rapporto tra la strega e Paperone appare amichevole: infatti la strega chiede a Paperone un decino qualsiasi, dicendosi disposta a pagarlo un dollaro. Paperone accetta di buon grado, ma ben presto si rende conto di averle dato inavvertitamente proprio la Numero Uno, da cui non intende separarsi per nessun motivo. Così con Paperino e nipoti insegue la strega fino all'aeroporto per chiederle indietro la moneta, ma Amelia, riflettendo sul fatto che la prima moneta guadagnata da Paperone deve avere un valore particolare per i suoi fini, rifiuta categoricamente di cederla.

Dopo un inseguimento intercontinentale che porta i paperi in Italia, presso Napoli, Paperone riesce a recuperare la Numero Uno, che da quel momento dovrà costantemente essere difesa dalla nuova nemica.

La caccia alla Numero Uno[]

Il più grande sogno di Amelia è quella di diventare la papera più ricca del mondo. Per farlo però deve rubare il decino di Paperone e fonderlo insieme alle altre monete degli uomini più ricchi del mondo, creando così un Amuleto della Ricchezza che le farebbe acquisire il Tocco di Mida, con cui trasformare ogni oggetto in oro e diventare ricchissima. Tale magia sarebbe stata inventata dalla maga Circe.

In una diversa versione della storia (Zio Paperone, Amelia e il patto della luna, Topolino #3035, di Vito Stabile e Francesco Guerrini) viene fornita una diversa motivazione per le azioni di Amelia. In questa narrazione Amelia viene presentata come essere stata una bambina ed una ragazza gentile e di buona natura, quindi ostracizzata dalle altre streghe ed a rischio di diventare una fata. Per tale ragione il Consiglio delle Streghe, incaricato di assegnare ad ogni giovane aspirante una missione per provare il proprio valore e la propria maturità, decise di affidare ad una giovane Amelia il compito di portare a termine proprio l'Incantesimo di Mida: come previsto dalle Streghe Anziane, la lunga missione ed il contatto con gli uomini più ricchi del mondo riuscirono a stimolare in lei i sentimenti negativi di avidità e cattiveria necessari a sbocciare come strega. Anche così, comunque, Amelia non riuscì a prevalere inizialmente su Paperone, e la caccia alla Numero Uno divenne, oltre che strumento per realizzare la sua nuova ambizione, la prova della sua maturità e successo come strega.

Altre versioni della storia sono quelle proposte da Maya Syrup (in cui Amelia starebbe tentando di portare a termine un incantesimo fallito ai suoi genitori)[2] oppure una decisione propria di Amelia per mettere alla prova i suoi studi sul potenziale magico dei vulcani e semplicemente fare fortuna perché al momento senza un soldo[3].

Per conquistare il prezioso decino Amelia non esita ad allearsi con altre streghe disneyane, ad esempio Maga Magò (soprattutto in storie di produzione brasiliana), Nocciola e la sua migliore amica Roberta. Allo stesso tempo, quando il decino è minacciato da forze esterne, non esita ad allearsi temporaneamente con Paperone.

Caratteristiche[]

Amelia 1

Il finto fantasma mentre rivela la sua identità.

Amelia appare come una papera giovane e avvenente, nelle sue prime apparizioni aveva capelli neri corti e lisci, occhi a forma di foglia e ciglia lunghe che le davano un aspetto molto seducente secondo i classici canoni della bellezza mediterranea; veste sempre di nero. Carl Barks volle crearla di nazionalità italiana, data la sua simpatia per questo Paese, e di bell'aspetto, ispirandosi fra l'altro all'attrice Sophia Loren e a Morticia Addams. Successivamente gli autori italiani la modificarono allungandole i capelli, che diventarono mossi e spettinati e resero gli occhi più rotondi, le ciglia più corte e inserirono delle bordature scure intorno agli occhi. Queste modificazioni la resero forse meno sensuale, ma indubbiamente più simpatica e buona.

Il personaggio originale era malvagio, irascibile e senza scrupoli, la sua ostilità verso Paperone era accesa e profonda, infatti provava un vero odio per Paperone e un profondo rancore per non riuscire a rubargli la Numero Uno (un'eccezione è Zio Paperone - "L'arcipelago dei piumati" di Carl Barks, in cui la strega intende impadronirsi di un'enorme quantità d'oro a danno di Paperone, e la Numero Uno non è neppure citata); il suo unico desiderio, di cui non ha mai fatto mistero, è di diventare ricca sfondata. Alcune storie recenti (come Zio Paperone e l'ultima avventura e Zio Paperone, Amelia e il patto della luna) precisano ulteriormente il carattere di Amelia, chiarendo che il suo atteggiamento crudele, avido ed irascibile è esattamente quello che la comunità stregonesca si aspetta da lei, ed al quale Amelia si attiene per ottemperare ai suoi doveri di strega. Per indole naturale Amelia è un personaggio neutro, a volte incline ad atti di bontà, che risultano però deprecati dalla comunità magica e che potrebbero costarle la demozione in "fatina". Per queste ragioni Amelia, non senza qualche saltuario dubbio, preferisce perseguire gli obiettivi "malvagi" più consoni al suo attuale status e potere, rischiando con ogni fallimento di perdere prestigio agli occhi delle altre streghe. Amelia prova un amore quasi fraterno per il suo corvo Gennarino, che dimostra più volte di preferire al "vecchio decino".

Amelia non dispone di poteri illimitati, quanto di una serie di strumenti e di artifici magici (dalle bacchette magiche, alle scope volanti sino ai filtri stregati) potenti ma dall'efficacia circoscritta, che al dunque si rivelano sempre insufficienti per farle raggiungere il suo scopo finale e che tendono a rompersi o smettere di funzionare. Comunque la sua conoscenza degli incantesimi e degli artefatti magici risulta notevole, consentendole di servirsi di diverse magie ad ogni tentativo. Secondo la storia Amelia e le 7 streghe vulcaniche, Amelia - pur vivendo accanto ad un vulcano - apparterebbe al gruppo delle "streghe oceaniche", le quali traggono energia magica dal mare in opposizione a quelle "vulcaniche" (che invece si alimentano dal cuore della Terra).

La sua più grane debolezza (almeno nelle storie italiane) è l'aglio, che sarebbe in grado di inibire i poteri delle streghe. Questa caratteristica non è presente nella sua storia d'esordio, quando (travestita da detective al soldo di Paperone) alla domanda dei nipotini su che cosa contenga la sua borsetta nera, lei la pare rivelando (con orrore di Qui, Quo e Qua) una colazione a base di aglio e cipolle.

A partire dagli anni novanta, sempre più spesso Amelia è la vera e propria protagonista di diverse storie e non più semplice antagonista di Paperone (in queste avventure il papero più ricco del mondo ha un ruolo marginale o non appare affatto). Queste storie la vedono da sola o insieme ad altre streghe come Maga Magò.

Nonostante l'aspetto avvenente e giovanile, più volte si lascia supporre che Amelia goda di una innaturale lunga vita: la sua età non è mai precisata con esattezza, ma dai commenti dei personaggi (soprattutto altre streghe e maghi) e di lei stessa pare che si aggiri attorno a qualche secolo; se così fosse, Amelia sarebbe il più anziano personaggio regolare dell'Universo dei Paperi.

Abitazione[]

Lente Per approfondire, vedi la voce Casa di Amelia.
Casa di Amelia

casa di Amelia

Amelia vive assieme al corvo Gennarino presso Napoli, in una casa alle pendici del Vesuvio. In Zio Paperone e la fattucchiera la località in cui abita viene chiamata Sulfuria. In Italia, è originaria del paese delle streghe.

Famiglia[]

Famiglia di Amelia

La famiglia di Amelia: Rosolio, Caraldina e la nipote Minima


Amelia è un personaggio solitario e generalmente la sua compagnia preferita è quella del corvo Gennarino. Tuttavia, ha dei parenti con cui deve talvolta fare i conti, anche se li sopporta a fatica.

Sovente vengono nominate e/o mostrate antenate di Amelia, che di aspetto possono o meno essere simili a lei. Esempi sono la tris trisnonna Mafalda - vissuta negli ultimi due decenni del XVIII secolo - in Amelia e la città della seta (2024), Amalia in Zio Paperone e il martello delle streghe (1993) o la contessa Flora Rapaccini nella storia danese The Mysterious Garden[4].

Nei fumetti sono comparse due nonne di Amelia (spesso erroneamente associate come un unico personaggio) ossia la nonna paterna e la nonna materna: Nonna Amelia (Granny de' Spell in originale), apparentemente molto anziana e contraddistinta da una cuffia; e Caraldina, caratterizzazione più recente dovuta a Francesco Artibani, Lello Arena e Giorgio Cavazzano. Nonna Caraldina ha un aspetto molto più giovanile di Granny de' Spell, e vorrebbe vedere la nipote sposata con l'imbranato spasimante Rosolio, che Amelia proprio non sopporta.

Le generazioni più giovani sono rappresentate dalle nipotine Minima e Streghella e dalle cugine Matilda e Adelia. In alcuni storie Amelia si occupa poi Maghetto e Maghetta (Nespolo e Nocina), pargoli affidati a lei ed a Maga Magò dalla loro mamma, la Perfida Strega dell'Ovest; nonostante la chiamino "zia" non ci sono rapporti di parentela.

Nella storia del 2007, Amelia e la cugina fata, viene a far visita ad Amelia sua cugina Adelia che, a differenza sua, è una fata dal carattere allegro e solare.

Nella storia Amelia in: un amore di strega, pubblicata su Topolino 2113, Amelia ha un brevissimo flashback non approfondito chiaramente in cui si rivede bambina pescare con suo nonno. Inoltre nel 2014, nella storia Zio Paperone, Amelia e il patto della luna si apprende che la fattucchiera ha uno zio pescatore chiamato Gianni. Entrambi questi paperi conoscono la natura stregonesca di Amelia, ma non sembrano fare uso di magia (anche se Gianni la istruisce su alcuni cristalli magici): questo fa supporre che un ramo della famiglia di Amelia non sia di natura magica.

Altri zii di Amelia sono apparsi all'interno di storie della scuola brasiliana, sviluppati prettamente per una sola storia (come gli zii Nicodemo e Abracadabro e il mago Zuc)[5]. Sempre in questo ambito, Ivan Saidenberg svilupperà il personaggio della vecchia zia Patalójika (apparsa per la prima volta nel 1982 in Amelia e la magica maglia)[4].

Nel 2021 nella storia Amelia in: Le origini di una fattucchiera (sebbene la storia presenti delle differenze con alcune storie di produzione italiana) vengono introdotti per la prima volta dei genitori per il personaggio di Amelia: la strega Magnolia De' Spell e suo marito Leone (non dotato di poteri magici), insieme agli zii Donata (sorella di Magnolia) e a suo marito Gino. Il sito internet di Topolino identifica Magnolia e Donata come probabili figlie di Caraldina.[6]

Poe Gennarino Amelia

La serie animata DuckTales e il suo remake hanno introdotto Poe De Spell, fratello di Amelia trasformato in corvo. Questo personaggio è stato identificato dal doppiaggio italiano con Gennarino (da cui si distingue perché il secondo nelle storie americana ha il becco nero). Le apparizioni di Poe si limitano ai fumetti tratti dalle serie tv. In un episodio della serie del 1987 viene citata occasionalmente una nonna bisnonna Tragica, da cui Amelia ha ereditato uno specchio magico (ma resa in italiano come "nonna").

Biografia[]

Come per molti altri personaggi, i dati biografici di Amelia rimangono imprecisati, anche se alcune vicende della sua vita sono state trattate indipendentemente da diversi autori. Il sito ufficiale di Topolino propone una versione che integra elementi di tre diverse storie: Zio Paperone, Amelia e il patto della luna, Amelia: le origini di una fattucchiera e Amelia e le 7 streghe vulcaniche.

Secondo questa ricostruzione Amelia avrebbe trascorso i primi anni di vita crescendo con i zii Donata e Gino, i quali facevano di tutto per distoglierla dalla professione di fattucchiera, perché memori dell'incidente magico in cui erano spariti i genitori della nipote (Magnolia e Leone). Scoperto tramite il diario della madre che la sparizione dei genitori era dovuta a un maldestro tentativo di realizzare l'incantesimo del Tocco di Mida , Amelia abbandona la casa degli zii per dedicarsi alla magia (convinta di poter riuscire dove i genitori hanno fallito). Dopo anni di studio condotti sotto la guida di Nonna Caraldina e dello zio Gianni, Amelia avrebbe quindi aperto la sua bottega per finanziare la sua attività e perfezionare il Tocco Mida. Dopodiché, si sarebbe avvalsa della collaborazione delle sue colleghe presso altri vulcani per individuare le monete necessarie per l'incantesimo.[7]

Apparizioni nei fumetti[]

Barks creò Amelia relativamente tardi, e la utilizzò nell'insieme meno spesso rispetto ad altri suoi personaggi. In ordine cronologico, la produzione dell'Uomo dei Paperi con Amelia comprende le seguenti storie:

Tuttavia, il personaggio ha riscosso quasi subito una buona fortuna internazionale, che dura ininterrottamente fino a oggi: già nel 1962 fu pubblicata la prima storia con Amelia non dovuta a Barks bensì alla scuola italiana (Zio Paperone e la strega antistrega, di Abramo Barosso, Giampaolo Barosso e Giuseppe Perego). Fra gli autori che hanno più usato la fattucchiera nelle loro creazioni figurano Ivan Saidenberg, Sérgio Lima, e fra gli italiani Carlo Panaro.

Nelle parodie Disney e altre storie in costume, Amelia ricopre immancabilmente il ruolo della strega, come Circe dell'Odissea; quando la storia non prevede l'apparizione di poteri magici, interpreta la dark lady maliziosa e seducente, spesso in opposizione a figure positive come Paperina. Un caso speciale è Paperina di Rivondosa, in cui scopre solo accidentalmente di avere poteri magici che trasformano le persone in cactus: questo fu un espediente degli autori per censurare le varie morti dei personaggi originali.

Dato che è l'unico personaggio regolare effettivamente italiano, Amelia è spesso usata come protagonista nei fumetti di natura sportiva riguardanti la Nazionale Azzurra, della quale è sfegatata tifosa, soprattutto quella calcistica (un esempio su tutti, Amelia e le magie azzurre). La sua passione per il calcio è anche tema della storia Zio Paperone, Amelia e la coppa del Mondor.

Apparizioni nelle serie tv[]

Duck Tales[]

Amelia riappare come come uno degli antagonisti principali della serie animata Duck Tales insieme a Cuordipietra Famedoro, la Banda Bassotti, Macchia Nera e Pietro Gambadilegno. La serie riprende la versione Barksiana di strega malvagia, crudele, egoista, irascibile e temuta, ma se da un lato viene accentuata la sua malvagità, da un altro viene ampliato l'amore per il suo corvo che tenta di far tornare al suo aspetto umano (visto che in realtà è suo fratello Poe). Anche il suo desiderio è diverso; vuole usare il decino per creare un amuleto magico e dominare il mondo e non il Tocco di Mida per diventare ricchissima.

Appare principalmente nella prima stagione mentre compare in pochi episodi nelle successive.

Nella serie a fumetti del 2010 di Darkwing Duck (spin-off di Duck Tales), Amelia si allea con Negaduck, nemico giurato dell'eroe ed affronterà in un duello magico Morgana McCawber. Amelia ritorna nella storia crossover con Duck Tales, "Dangerous Currency", dove è uno dei maggiori antagonisti insieme ancora a Negaduck e Macchia Nera.

Ducktales (2017)[]

In questo reboot della serie originale, Amelia è l'antagonista principale nella prima stagione. La strega è intrappolata nella forma incorporea di un ombra e necessita della Numero Uno per riprendere il suo corpo. Incarica quindi sua nipote Lena di infltrarsi tra la famiglia di Paperone facendo amicizia con la piccola Gaia avvicinandosi così al decino. Nonostante la ribellione di Lena, riuscirà ad impadronirsi della moneta recuperando il suo corpo (in questa versione ha le piume verdi e gli occhi gialli), intrappolando Paperone ed aumentando i suoi poteri che le consentiranno di controllare un esercito di ombre. Tuttavia verrà alla fine sconfitta dalle forze unite dei paperi e sarà costretta a scappare. Successivamente Amelia tenterà di recuperare la magia da Lena senza successo e si unirà al gruppo organizzato da Cuordipietra Famedoro per sconfiggere la famiglia di Paperone.

Nella terza stagione, Amelia istruisce Lena nel padroneggiare con la magia per contrastare l'agente della F.O.W.L. e cacciatore di magia Macchia Nera (di cui Amelia in passato aveva distrutto il villaggio con la magia). Quando Lena scoprirà la propria magia interiore, senza necessitare più dell'amuleto Amelia lo riprende, ritornando verde e magica. Nel penultimo episodio viene mostrata l'origine del suo odio per Paperone, che, pur supplicato, si è rifiutato di aiutarla a salvare il fratello, per errore trasformato in corvo durante lo scontro, permettendogli di volare via sparendo per sempre.

Nell'episodio finale della serie, Amelia e gli altri nemici principali di Paperone (Cuoridpietra e la banda Bassotti) vengono rapiti e usati dalla F.O.W.L. come armi. A seguito della sconfitta dell'organizzazione, Amelia trasformerà per punizione il capo dell'organizzazione (l'avvoltoio Bradford Buzzard, ex-collaboratore di Paperone) nel suo nuovo famiglio.

Apparizioni nei videogiochi[]

Amelia appare come sottoboss in Paperino: Operazione Papero, in cui il terzo mondo è ambientato nel suo maniero infestato.

Curiosità[]

  • Sul sito ufficiale di Topolino viene accreditata come Amelia De Spell[7].
  • Alcune storie italiane la vedono condurre un programma televisivo per streghe chiamato "La pozione è servita" nella serie Antenna Magica Tv.
  • Nell'inquietante storia brasiliana Zio Paperone e il ritorno del Fantasma della Cattedrale, sceneggiata da Ivan Saidenberg e disegnata da Verci de Mello, Amelia si finge il Fantasma della Cattedrale, per essere alla fine della storia smascherata da Paperone e nipoti.
  • Stranamente, mentre il doppiaggio italiano di DuckTales le da un accento partenopeo, il doppiaggio francese le da un accento tedesco e il doppiaggio originale un accento russo!.

Note[]

  1. Franca D'Amato ha sostituito Ludovica Modugno a seguito della morte di quest'ultima nel 2021
  2. Vedi la storia Amelia: Le origini di una fattucchiera
  3. Vedi la storia Amelia e le 7 streghe vulcaniche
  4. 4,0 4,1 Generation Duck : Le zie di Amelia
  5. Generation Duck : Gli zii di Amelia
  6. La Famiglia di Amelia - Paperi - Topolino Sito Ufficiale
  7. 7,0 7,1 [Amelia - Paperi - Topolino Sito Ufficiale]


Personaggi

La famiglia Mouse
Albemarle Topi  · Caporale Topolino  · Jeremy Mouse  · John Cirillo Rattinger  · Madre di Topolino  · Massimiliano Topo  · Melody e Millie  · Minni  · Padre di Topolino  · Tip e Tap  · Top de Tops  · Topolinda De Topey  · Topolin McTopolin  · Topolino  · Topolino Kid  · Topolonia  · Topone

La famiglia Mouse (ramo Minni)
Madre di Minni  · Marisa  · Marshall Mouse  · Matilda Mouse  · Matilda Mouse (zia di Minni)  · Millie e Melody  · Milton Mouse  · Minni  · Minni McLeod  · Mortimer Mouse  · Ruffo Ratto  · Tognone

La gens Pippa
Gilberto de Pippis  · Indiana Pipps  · Nonna Peppa  · O'Pipps  · Pappo  · Pioppo  · Pippo  · Pippo Gian Frusaglia  · Pippo Sei-Colpi  · Pipwolf  · Sfrizzo de Pippis  · Sport Goofy  · Super Gilberto  · Super Pippo  · Zia Tessie

Amici e altri parenti
Agenore  · Atomino Bip Bip  · Bruto  · Capitan Mastrorocco  · Clarabella  · Commissario Basettoni  · Cugino Hobi  · Doc Static  · Duca De Pulcibus  · Duepiedi  · Eta Beta  · Estrella Marina  · Eurasia Tost  · Flip  · Gancio  · Geremia Ratt  · Giada  · Gloria  · Harvey Esploribus  · Ice  · Ispettore Manetta  · Manny  · Marlin  · Marzabar  · Musone  · Nataniele Ragnatele  · Nerissa Cow  · Nocciola  · Orazio Cavezza  · Ortensia  · Oswald il coniglio fortunato  · Pacuvio  · Patrizia Porcelli  · Patrizio Porcelli  · Petulia  · Pismo Tabasco  · Pluto  · Professor Enigm  · Rock Sassi  · Ser Lock  · Setter  · Sentinel  · Spettro  · Tabìa Anirudda  · Toppersby  · Topalbano  · Uma  · Vespa Vermiglia  · Zapotec  · Zenobia  · Zombi Baturzo

Nemici e avversari
Abbai  · Aljoska  · Anton Rebeliot  · Bubbo Rodinì  · Buruburù  · Ciccia  · Cirilla  · Cleofe  · Conte Dragpo  · Conte Grifoni  · Doctor Kranz  · Eli Squick  · Felice il bel gagà  · Giuseppe Tubi  · Hickup  · Latrati  · Lepri viola  · Lo Splendente  · Lotus Blossom  · Lucio Agnello  · Macchia Nera  · Miklos  · Mister Vertigo  · Penelope Littermayer  · Pierino e Pieretto  · Pietro Gambadilegno  · Pirata Orango  · Plottigat  · Professor Acca  · Professor Kappa  · Professor Zeta  · Sgrinfia  · Silvestro Lupo  · Sindaco Scott  · Spia Poeta  · Topesio  · Trudy  · Vic Derouberau  · Vito Doppioscherzo  · Wrayspray

Il Clan De' Paperoni
Angus Manibuche de' Paperoni  · Duca Quaquarone  · Fergus de' Paperoni  · Gedeone de' Paperoni  · Jake de' Paperoni  · Matilda de' Paperoni  · Murdoch de' Paperoni  · Ortensia de' Paperoni  · Paperon de' Paperoni  · Piumina O'Drake  · Pico de Paperis  · Tuba Mascherata

Le famiglia Coot e Duck
Casey Coot  · Ciccio  · Cornelius Coot  · Della Duck  · DoubleDuck  · Gastone Paperone  · Iron Ciccius  · Elvira Coot/Nonna Papera  · Paperbat  · Paperinik  · Paperino  · Paperoga  · Quadrifoglio  · Qui, Quo, Qua

I Pitagorico
Archimede Pitagorico  · Archimedio  · Cacciavite Pitagorico  · Cartesio Pitagorico  · Copernico Pitagorico  · Edi  · Fulton Pitagorico  · Galileo Pitagorico  · Newton Pitagorico  · Signora Pitagorico

Amici e altri parenti
Alvin  · Battista  · Beckett  · Brigitta McBridge  · Brigittik  · Bum Bum Ghigno  · Capitan Pato  · Chiquita  · Dinamite Bla  · Dolly Paprika  · Doretta Doremì  · Emy, Ely, Evy  · Fantomius  · Filo Sganga  · Fiuto Joe  · Gran Mogol  · Imbianchino Mascherato  · Josè Carioca  · Little Gum  · Mary Jane Ghigno  · Miss Paperett  · Moby Duck  · Ok Quack  · Panchito Pistoles  · Pandy Pap  · Paperetta Yè Yè  · Paperina  · Paperinika  · Papermagic  · Papernova  · Pennino  · Reginella  · Sgrizzo Papero  · Toddi Ghigno  · Trippa  · Umperio Bogarto

Nemici e avversari
2diPicche  · Amelia  · Anacleto Mitraglia  · Azimuth  · Banda Bassotti  · Caraldina  · Cavaliere Analogico  · Cuordipietra Famedoro  · Dumb  · Gennarino  · Hach-Mac  · Intellettuale-176  · Inquinator  · Lusky  · Mad Ducktor  · Marajà del Verdestan  · Mr. Invisibile  · Mr. Jones  · Minima  · Nonno Bassotto  · Ottoperotto  · Paperkranz  · Perfidus  · Professor Delta  · Rebo  · Roberta  · Rockerduck  · Roller Dollar  · Rosolio  · Soapy Slick  · Spectrus  · Spennacchiotto  · Truz  · Twin Boys  · Zafire  · Zantaf

Gli abitanti di Quacktown (fine anni '20)

Betty Lou  · Billy  · Gastone Paperotto  · Grugno  · Hank  · Lester Cromb  · Louis  · Millicent  · Miss Witchcraft  · Morgan Shoes  · Paperino Paperotto  · Pete  · Sceriffo Marble  · Signor Sippy  · Signora Lovett  · Signora Plow  · Signora Webfoot  · Tom  · Wally Boump

Gli abitanti del Bosco

Tre Porcellini  · Ezechiele Lupo  · Lupetto  · Cip & Ciop  · Fratel Coniglietto  · Compare Orso  · Compare Volpone  · Bambi  · Tippete

I Personaggi provenienti da un altro Universo Disney

Anacleto (gufo)  · Biancaneve  · Dumbo  · Fantasmi Solitari  · Figaro  · Gas e Giac  · Grillo Parlante (Grillo)  · Grimilde  · Humphrey l'orso  · Maga Magò  · Mago Basilisco  · Mago Merlino  · Malefica  · Sette Nani  · Stregatto

Advertisement